%
8 min

Conoscere bene dove e come investire in azioni è il primo passo per guadagnare investendo onlineTi sei mai chiesto come fare per investire in azioni? Probabilmente, sei arrivato fin qui, la risposta è sì.

Investire in azioni nel 2020 è tra le soluzioni finanziarie più redditizie, non esente purtroppo da rischi. Per chi è alle prime armi, muoversi nel mondo del mercato azionario può essere difficile.

In questa guida pratica ti illustreremo brevemente cosa sono le azioni ed in cosa consiste il mercato degli investimenti azionari. Ma, soprattutto, ti aiuteremo a capire come investire i risparmi e quali parametri considerare nella scelta dei titoli azionari in cui investire.

Cosa sono le azioni?

Prima di addentrarci nei consigli pratici sugli investimenti in azioni, è opportuno cominciare dalle basi e dalla definizione di cosa sono le azioni.

Le azioni rappresentano uno strumento finanziario che ti consente di acquisire una quota di proprietà – di solito molto piccola – di un’azienda quotata in borsa.

Le quote di partecipazioni al capitale sociale di un’azienda possono essere di due tipi:

  1. Azioni ordinarie: quelle che danno diritto di voto agli azionisti, nonché ai profitti derivanti dai dividendi e dai guadagni in conto capitale (cioè dalla crescita della quotazione dell’azione);
  2. Azioni di risparmio: quelle che garantiscono gli utili generati da un’azienda, ma non danno diritto di voto agli investitori.

La partecipazione agli utili ed alla direzione dell’azienda è, ovviamente, sempre proporzionale alla quota o alle quote che si possiedono. Dunque, in tal senso, il peso di piccoli azionisti può essere piuttosto limitato.

Come si guadagna investendo in azioni?

Sostanzialmente, sono due i modi per riuscire a guadagnare investendo i propri soldi in borsa:

  1. Incassare i dividendi che l’azienda su cui hai investito distribuisce periodicamente;
  2. Rivendere le azioni che possiedi ad un prezzo maggiore a quello di acquisto, generando così una plusvalenza.

Non tutte le società quotate in borsa staccano dividendi per i loro azionisti. Quelle che lo fanno sono aziende che hanno una condizione economica favorevole.

Per quanto riguarda, invece, la vendita di azioni: il prezzo delle azioni può aumentare ma anche diminuire. Queste fluttuazioni di mercato dipendono dall’andamento complessivo di un’azienda.

Se va bene e riesce a generare utili, allora il prezzo sale. Altrimenti, scende.

Investire in azioni online: come funziona il mercato azionario?

Prima di poter fare consapevolmente investimenti in azioni, è necessario capire come funziona il meccanismo di investimento partendo dalla spiegazione di cosa sia il mercato azionario.

Il mercato azionario è una sorta di piazza telematica in cui avvengono la maggior parte delle contrattazioni finanziarie. Il mercato azionario globale si suddivide in:

  • Mercato azionario primario;
  • Mercato azionario secondario.

Nel primo, di solito, vengono piazzati titoli di nuova emissione come, ad esempio: obbligazioni, BOT, BTP o IPO (Initial Public Offering), ovvero la prima offerta al pubblico di azioni di un’azienda appena quotata in borsa.

Il mercato secondario, invece, è quello in cui si possono acquistare azioni che sono già in circolazione mediante la compravendita di quote delle aziende.

Come investire in azioni: dove e come comprare titoli

Se vuoi comprare azioni e fare investimenti, sono sostanzialmente tre le strade che puoi percorrere:

  • Agire in piena autonomia attraverso una delle tante piattaforme di trading online presenti sul mercato;
  • Rivolgerti ad un intermediario professionista, che può essere la tua banca di fiducia o un broker finanziario.

Vediamo quali sono i pro ed i contro di entrambe le possibilità, così da aiutarti a scegliere quella migliore per te.

Oggi, le numerose piattaforme di trading online consentono a chiunque di investire i propri risparmi in autonomia.

Questo per te può significare sicuramente scegliere azioni che rispecchiano i tuoi interessi, ma ovviamente è necessaria una certa conoscenza del settore per evitare di sbagliare investimento.

Per broker finanziario si intendono essenzialmente due figure distinte. Il primo è un consulente finanziario che ha licenza per svolgere questo mestiere e che spesso lavora presso una banca.

Va da sé che oltre a comportare alte commissioni, si potrebbe limitare a consigliarti prodotti confezionati dalla banca stessa e non calibrati alla perfezione sulle tue esigenze.

La seconda tipologia di broker può essere rappresentata anche una società di intermediazione finanziaria, ossia un broker Forex CFD autorizzato, che ti consente di fare trading online non solo sui titoli azionari ma anche su Forex e CFD (derivati sulle azioni).

Come scegliere le azioni da acquistare

Scegliere le azioni da acquistare quando si vuole fare un investimento a medio o lungo termine è molto importante.

Occorre sicuramente avere un minimo di conoscenza del settore finanziario, ma anche la lungimiranza di informarsi costantemente per rimanere al passo di un mondo che si evolve velocemente.

Per investire in azioni serve affidarsi tanto all’analisi tecnica, che dell’analisi fondamentale sui bilanci, per comprendere se effettivamente le azioni che si intende acquistare vanno bene. Ma questo non basta.

Quando vuoi investire, nella scelta del titolo da acquistare dovresti anche:

  • Investire su business e settori che conosci, lasciandoti guidare anche dalle tue competenze e dalle tue passioni: se sei un nerd dei videogiochi e sta per uscire una nuova console della Nintendo, puoi guadagnare online investendo nelle sue azioni;
  • Ricordati che dietro le azioni che acquisti c’è sempre un’azienda che stai considerando particolarmente valida e con cui ne condividerai le sorti finanziarie;
  • Prestare attenzione ai rumor e alle indiscrezioni su eventi futuri: se la Apple sta per presentare il nuovo modello di iPhone, il mercato si muoverà in anticipo ed i prezzi saliranno ancora prima dell’uscita effettiva del dispositivo;
  • Capire il giusto timing degli investimenti, cioè quando acquistare determinate azioni: ad esempio, nel momento in cui il mercato sta sottostimando il potenziale di un’azienda, con un conseguente prezzo al ribasso delle sue azioni;
  • Puntare su aziende solide che producono soldi, ma non trascurare quelle giovani che hanno un buon potenziale di crescita.

Facciamo un esempio di quest’ultimo punto: Tesla. Per anni, i profitti che questa azienda ha garantito ai suoi investitori erano praticamente nulli. Eppure, il costo di una singola azione si aggirava intorno ai 700$.

In questo caso, le alternative erano due: pura speculazione o, più semplicemente, le aspettative di ciò che questa azienda era in grado di diventare e che hanno incrementato il valore delle sue azioni.

Migliori titoli azionari su cui investire: come sceglierli?

Quando si decide di fare investimenti in azioni è fondamentale effettuare una stock selection, ovvero la scelta dei migliori titoli azionari su cui investire parte del proprio capitale.

Il numero di titoli disponibili sul mercato finanziario internazionale è molto elevato e va fatta inevitabilmente una cernita.

Un buon metodo per filtrare la tua ricerca è quello di concentrarsi sul valore di una società. E, quindi, optare per compagnie solide, che producono grandi bilanci e che hanno una buon flusso monetario.

I parametri da considerare per scegliere quali titoli azionari inserire nel proprio portafoglio di investimenti sono soprattutto:

  • ROE (return on equity): indice di redditività del proprio capitale che si ottiene dividendo l’utile netto dell’azienda per i capitali propri;
  • ROI (return of investment): indice che rileva quanto rende il capitale investito;
  • P/E: il rapporto tra prezzo delle azioni e utili societari, serve a determinare il valore (costo) delle azioni di una compagnia;
  • EPS: l’indice che rapporta gli utili di una società al totale delle azioni circolanti sul mercato;
  • EBITDA: indice di misura del flusso di cassa potenziale di un’azienda derivante dal suo ciclo operativo.

Per una buona valutazione, sarebbe sempre preferibile paragonare i risultati degli indicatori dell’azienda in cui vorresti investire, a quelli delle aziende concorrenti.

In questo modo, infatti, potrai avere un’idea più chiara della forza che quell’azienda ha rispetto alla concorrenza.

Migliori piattaforme per fare il tuo investimento in azioni

Una delle modalità con cui puoi pensare di fare questa tipologia di investimento, è quella di farlo attraverso una delle tante piattaforme di trading online presenti sul mercato. Al giorno d’oggi ci sono molte piattaforme sicure ed affidabili con cui investire, come:

  • eToro;
  • Iq Option;
  • Plus 500.

Tutte e tre queste piattaforme sono l’ideale anche per i principianti, alle prime armi nel mondo degli investimenti. Inoltre, un altro interessante vantaggio da non sottovalutare è che nessuna applica commissioni alla compravendita.

Nei prossimi paragrafi te le presenteremo meglio, analizzando nel dettaglio caratteristiche e servizi offerti da ciascuna.

eToro

Cominciamo da eToro, leader mondiale di social trading ed una delle piattaforme più semplici con cui approcciare agli investimenti online. Oltre alla facilità di utilizzo, anche per chi parte da zero, tra le caratteristiche ed i vantaggi principali di questa piattaforma ci sono:

  • Basse commissioni per le operazioni di compravendita e basse tariffe di prelievo;
  • Oltre 2000 asset su cui investire;
  • Funzione di Copy trading, ovvero la possibilità di copiare automaticamente le strategie di altri investitori;
  • Conto Demo gratuito di $100.000;
  • Copy Portfolios, un insieme di strategie di investimento già pronte e divise per tema.

Anche se il ticket di ingresso è elevato, si aggira infatti intorno ai 200 $, grazie a eToro è possibile quasi subito ottenere buoni risultati.

Ciò soprattutto grazie alla possibilità di esercitarsi con un conto demo e alla innovativa funzione di copy trading che ti consente letteralmente di copiare quello che fanno altri investitori ed ottenere i medesimi risultati, con il minimo rischio.

Iq Option

IQ Option è un altro buon broker online, regolamentato dalla CySEC, ovvero l’organo di controllo finanziario di Cipro, con licenza n. 247/14 di operare sui principali mercati finanziari internazionali.

Anche Iq Option è una piattaforma molto apprezzata da chi vuole cominciare a fare investimenti in azioni o in altri titoli finanziari, pur non disponendo di ingenti capitali, soprattutto perché consente di iniziare ad investire con un investimento minimo relativamente basso, di appena 10 euro.

 Alcune delle caratteristiche di questa piattaforma sono:

  • Zero costi e commissioni per utilizzare il servizio;
  • Ampia varietà di asset e strumenti finanziari su cui investire;
  • Conto demo gratuito ed illimitato.

Iq Option, inoltre, offre a tutti i suoi iscritti la possibilità di accedere ad un’area didattica in cui si possono visualizzare tanti video-corsi che spiegano le varie tecniche di investimento, partendo dalle più semplici fino ad arrivare alle più complesse.

Plus500

Plus500 è una piattaforma online quotata sul mercato principale della Borsa di Londra, che ti consente di investire in azioni, ma anche in Forex, materie prime e CFD.

Come eToro e Iq Option, si tratta di un broker sicuro, affidabile e di qualità che offre ai suoi clienti svariati vantaggi. Innanzitutto, operare con Plus 500 è molto facile ed intuitivo anche per chi non ha abbastanza dimestichezza negli investimenti finanziari.

Tra i punti di forza di Plus500 ci sono:

  • Zero commissioni;
  • Spread bassi, fissi e favorevoli;
  • Ampio numero di strumenti finanziari negoziabili;
  • Grafici interattivi di qualità per l’analisi tecnica;
  • Conto demo gratuito e illimitato di 40.000€ virtuali.

Chi invece vuole iniziare subito a lanciarsi sul mercato delle azioni con soldi veri, lo può fare su Plus 500 con un deposito minimo di 100 €.

Investire nel mercato finanziario può essere complesso, per questo ti consigliamo di continuare la lettura e scoprire i nostri consigli, che possono esserti molto utili.

Come investire in borsa: alcuni consigli utili

Non c’è una regola base da seguire per imparare ad investire in borsa. Serve tanto buon senso, certo. Ma è necessario anche informarsi il più possibile sul settore finanziario.

In che modo? Innanzitutto leggendo giornali e riviste di settore dedicate al mondo della finanza. In secondo luogo, è indispensabile imparare a comprendere come fare una valutazione di un’azienda.

Questo è possibile in due modi:

  • Analisi fondamentale: si tratta dell’analisi del valore dei titoli con cui è possibile capire se un’azienda è solida e se è sufficientemente redditizia per gli investitori;
  • Analisi tecnica: studia le dinamiche e l’andamento dei prezzi nel tempo, così da prevedere i trend futuri.

In ultimo, se vuoi davvero imparare ad investire in Borsa, non c’è miglior modo se non quello di sperimentare sul campo attraverso un simulatore di trading online.

Si tratta di strumenti completamente gratuiti che ti consentiranno di simulare un investimento online senza mettere realmente a rischio il tuo capitale.

Investire in azioni: quanto conviene?

Investire in azioni sicure è un po’ l’obiettivo di chiunque si avvicini al mondo degli investimenti in borsa.

In realtà, però, il concetto di sicurezza è abbastanza distante da questa tipologia di investimento, perché:

  • Nessuna azione può essere sicura e garantire soltanto fasi di rialzo;
  • Il mercato finanziario si caratterizza naturalmente per continue oscillazioni al rialzo ed al ribasso.

Per capire questo passaggio, consideriamo come investire in azioni Amazon. Molti credono che investire in Amazon sia la scelta migliore perché queste azioni sono destinate a salire per sempre.

Ed in parte è vero. Ma non potranno farlo per sempre. Nessuno può prevedere l’andamento e lo stesso CEO di Amazon Jeff Bezos ha ammesso che l’azienda potrebbe andare in crisi nei prossimi 30 anni.

Dunque il rischio di perdita è sempre insito nel settore degli investimenti. Ma comunque non è sempre un problema: chi possiede azioni Amazon potrà comunque guadagnarci il giorno in cui scenderanno, con la vendita allo scoperto.

Tornando quindi alla convenienza. Gli investimenti in azioni convengono, se fatti in modo corretto e, soprattutto, se ci si affida a piattaforme per investire sicure ed affidabili, come eToro, Iq Option e Plus 500, e avendo la consapevolezza che bisogna sempre sfruttare sia i momenti in cui il mercato è in salita, che quelli in cui scende.

In quest’articolo ti abbiamo spiegato le basi per iniziare ad investire e comprare azioni online, ma c’è ancora molto altro di cui parlare e lo faremo sicuramente nei prossimi articoli.

Nel frattempo, iscriviti alla newsletter di EfficaceMente e facci sapere nei commenti se e quanto ti è stato utile questo contributo.

Commenta

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante