43
12 min

Immagina questa scena… sei alla tua scrivania, o ancor meglio, comodo comodo sul divano, prendi uno dei tuoi tomi universitari, o quel manuale di aggiornamento che devi studiare per il lavoro, lo sfogli rapidamente e… TAAAAC: hai assorbito tutte le nozioni neanche fossi Neo di Matrix che impara il Kung Fu con uno spinotto piantato nel cervello.

A quel punto alzi gli occhi, guardi il tuo gatto e dici: “I know Diritto Privato(“conosco Diritto Privato”).

conosco Diritto Privato

Pensa che goduria!

Invece no, mannaggia a li piscitti, ti tocca sudare per ore sopra quei libri e spesso, mentre leggi, ti tocca anche ripartire da capo perché il tuo cervello se ne va in sciopero ogni tre pagine.

Come uscirne? Come ottenere il massimo dalle tue letture? In definitiva… come ricordare quello che leggi?

Ecco, in questo articolo riservato ai +Efficaci non troverai marca e modello dello spinotto cerebrale di Matrix, in compenso però scoprirai strategie e tecniche inedite per riuscire finalmente a ricordare quello che leggi, che si tratti di un libro universitario, di un manuale di lavoro o di quel libro di crescita personale che ti riprometti di leggere e praticare da una vita 😉

Partiamo.

Se vuoi ricordare quello che l

Diventa +Efficace.

Questo articolo è riservato ai nostri utenti premium. Scopri come accedere e tutte le altre funzionalità extra.

Avatar di Andrea Giuliodori
Sono un Ingegnere, nato e cresciuto tra le ridenti colline marchigiane ed oggi vivo e lavoro a Londra. Ho lavorato a Milano come Manager per una multinazionale della Consulenza Direzionale per 7 anni. Da inizi 2015 ho deciso di dedicarmi a tempo p...

scopri di più
...

Commenta

Devi eseguire il login per inserire un commento.

Omar

Questi ultimi punti, prima di salutarci, sono la ciliegina sulla torta!
Top.

Andrea Giuliodori

😉

emanuela

e’ pazzesco come tutti dicano, che sono insopportabile, perchè ho una memoria superiore alla media, anche prima di aver imparato le tecniche di memoria (che uso poco), ma allo stesso tempo tutti lamentano che il mio modo di approcciare la lettura sia lento e macchinoso. Per me nulla di tutto questo. Solo uso almeno tre o quattro di queste strategie, naturalmente, da sempre …. boh la gente è strana …
Ottima sintesi delle strategie per una lettura attiva… bravo Giuliodori …sempre il migliore.

Andrea Giuliodori

Grazie Emanuela!

Assunta

Bell’articolo Andrea! Tra pile e pile di libri letti e dimenticati, o che attendono il loro turno in waiting list, era proprio quello che ci voleva. Grazie!

NB: je suis Laura!🤣🙈

Andrea Giuliodori

AHAHAHA, povera Laura!

Stefania

Utilissimo, grazie Andrea! Mi serviva proprio questo sguardo d’insieme sulle migliori strategie per ricordare, una vera mappa del tesoro per me, in cui il tesoro è ciò che rimane impresso nella mia memoria dopo avere letto. Cosa c’è di più prezioso?
Grazie ancora,
Stefania

Andrea Giuliodori

Prego Stefania. Felice che ti sia piaciuto!

Federico

Grazie

Andrea Giuliodori

Prego!

Carica altri commenti