EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

109.646
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

La formula del successo

Un insegnante giapponese di scuola secondaria ha ideato per i suoi allievi una speciale “formula del successo”. Scopri di cosa si tratta.

formula del successo

“Non conosco la formula del successo, ma conosco quella del fallimento: cerca di piacere a tutti.”

H. B. Swope.

Qualche settimana fa, un lettore ha postato all’interno del gruppo Facebook di EfficaceMente una formula matematica che chiunque aspiri a cambiare radicalmente la propria vita dovrebbe stamparsi a fuoco nella propria mente.

Incuriosito, ho fatto un po’ di indagini e ho scoperto che questa “formula del successo” è stata utilizzata per la prima volta da un insegnante giapponese per ricordare ai propri allievi qual è l’unico vero segreto per avere successo nello studio e nella vita. Questa “formula” campeggia infatti in bella vista all’interno dell’aula dell’ingegnoso insegnante ed una sua foto è recentemente diventata virale in molti social network asiatici.

Scommetto che ti starai chiedendo cosa avrà di tanto speciale questa formula: ci arriveremo a breve. Prima vorrei farti un semplice indovinello. Continua a leggere.

L’indovinello del prozio milionario

Se hai già letto The Slight Edge, sono certo troverai questo indovinello familiare. Comunque…

Immagina di scoprire che un tuo lontano prozio, emigrato in Germania, sia recentemente scomparso e abbia deciso di lasciarti una bella fetta della sua eredità. Il prozio, un noto burlone appassionato di matematica, si è però divertito a redigere un testamento alquanto enigmatico: ogni nipote, prima di poter mettere le mani sulla propria quota del patrimonio, dovrà scegliere in che modo ricevere i soldi. Ecco le 2 opzioni a tua disposizione:

  1. Ti viene accreditato 1 milione di euro sul tuo conto oggi stesso: niente domande, niente scartoffie, puoi iniziare a spendere i tuoi soldi subito.
  2. Ti viene accreditato 1 centesimo di euro in un conto vincolato per 30 giorni (tradotto: non puoi toccare i soldi per un mese), con la garanzia però che il valore del deposito sarà raddoppiato ogni giorno fino alla scadenza del vincolo.

Senza star lì a pensarci troppo o a far strani conti, quale opzione ti sembra più allettante? Quale sceglieresti senza esitazione?

Ok, hai fatto la tua scelta? 1 milione o 1 centesimo?! Tieni a mente la risposta che hai dato: ti tornerà utile nella parte conclusiva di questo articolo.

Torniamo ora alla fantomatica formula del successo del nostro insegnante Sotuto Shimunito.

La formula del successo dell’insegnante giapponese

Ecco la foto originale che è rimbalzata tra gli account social di mezza Asia:

La formula del successo dell'insegnante giapponese

Non c’hai capito una sega, vero?! Tranquillo, ecco la spiegazione anche per chi è allergico alla matematica ;-)

  • 1,01 365 = 37,78. Immagina che “1” rappresenti la tua situazione attuale (nello studio, nello sport, nel lavoro, etc.). Cosa accadrebbe se ogni giorno, per i prossimi 365 giorni, migliorassi le tue prestazioni dell’1% rispetto al giorno precedente? La matematica ci dice che dopo un anno ti ritroveresti ad essere circa 38 volte migliore rispetto alla tua situazione di partenza. Non il doppio, non il triplo: 38 volte.
  • 0,99 365 = 0,03. Cosa accadrebbe invece se mollassi la presa, se ogni giorno peggiorassi anche solo dell’1%? Cosa vuoi che sia studiare l’1% in meno? Allenarsi l’1% in meno? Risparmiare l’1% in meno? Non cambierebbe poi molto, giusto? Sbagliato: dopo 1 anno ti ritroveresti praticamente a zero.

Risultati numerici a parte, la formula del successo dell’insegnate giapponese ci insegna una regola fondamentale per il nostro percorso di sviluppo personale:

“I piccoli progressi (+1%), se cumulati giorno dopo giorno, esplodono in una crescita esponenziale.”

Ricordi però il concetto di entropia personale? Se non vai avanti, inevitabilmente torni indietro. Non è un caso dunque che l’insegnante giapponese abbia proposto la sua formula in due versioni (1,01 e 0,99): l’effetto moltiplicatore di questo principio matematico vale infatti sia per le buone, sia per le cattive abitudini. Questo significa che anche quelle piccole azioni negative, all’apparenza innocue, nel lungo periodo possono avere conseguenze devastanti per la nostra salute, i nostri risultati accademici, la nostra situazione finanziaria.

Come possiamo dunque far lavorare la formula del successo a nostro vantaggio?

La formula del successo: applicazioni pratiche

Da più di 6 anni, attraverso EfficaceMente, sto cercando di parlare di efficacia e crescita personale in modo differente: niente ciervielli quandici, vibrazioni cosmiche o pseudo-scienza PNLara; personalmente credo in uno sviluppo personale fatto di strategie pratiche basate sull’esperienza e sui più recenti studi delle behavioral sciences, ma soprattutto uno sviluppo personale fatto di piccole azioni quotidiane che possono generare enormi risultati. Ecco allora 3 semplici azioni per mettere in pratica la formula del successo:

1. Concentrati sul centesimo di euro

Ricordi l’indovinello del prozio milionario? Avevi scelto 1 milione di euro subito o il centesimo di euro raddoppiato per 30 giorni?

Quando ci poniamo un obiettivo vorremmo vedere dei risultati immediatamente e se non arrivano ci demotiviamo con grande facilità. Insomma, mantenere la concentrazione sui progressi quotidiani è terribilmente noioso, motivo per cui siamo alla continua ricerca di gratificazioni immediate! Siamo stanchini? Niente palestra. Abbiamo voglia di dolce? Fancubo la dieta. Dobbiamo studiare/lavorare? Meglio procrastinare. In altre parole, non facciamo altro che scegliere di continuo la prima opzione (“1 milione di euro subito“).

Cosa accadrebbe se per una volta scegliessimo la seconda opzione?

Beh, all’inizio i progressi sarebbero di una lentezza estenuante: il primo giorno ci ritroveremmo con un misero centesimino, il secondo con 2 centesimi, il terzo con 4, dopo una settimana potremmo appena permetterci una bottiglietta d’acqua al distributore automatico (0,64€), dopo due settimane riusciremmo forse a comprarci un paio di scarpe da tennis (81,92€). Poi all’improvviso qualcosa cambierebbe, quegli impercettibili progressi si trasformerebbero in risultati sempre più tangibili, finché il fiocco di neve iniziale (0,01€) non si trasformerà in valanga

Con la seconda opzione, al termine dei 30 giorni ci ritroveremmo con ben 5.368.709,12€.

Prozii milionari, insegnanti giapponesi, centesimi che si moltiplicano: André mi sto perdendo!

Se i numeri ti confondono, ricorda solo questo: ogni volta che scegli la gratificazione immediata, di fatto stai rinunciando al “Jackpot”. I piccoli progressi quotidiani, presi singolarmente, ci appaiono insignificanti, ma se abbiamo la costanza di sommarne a sufficienza il loro effetto cumulato (ricordi il post sul punto critico?!) supererà ogni nostra più rosea aspettativa: ecco allora che un singolo centesimo può trasformarsi in 5 milioni di euro e quell’1,01 può diventare un 38.

– Regola #1 per applicare la formula del successo –

Concentrati sui piccoli progressi giornalieri e punta al “Jackpot”.

2. Liberati dal perfezionismo, ma evita di sbracare

Concentrarci sui piccoli progressi quotidiani non significa dover essere perfetti ogni giorno. Posso garantirtelo: avrai giornate di me…lma, giornate in cui l’intero universo sembrerà cospirare contro di te, giornate in cui non ne farai una giusta.

Se ti ribelli a questa ineluttabile realtà, non farai altro che sprecare preziose energie mentali. Fattene una ragione: ci sono giorni in cui bisogna giocare in attacco e giorni in cui la difesa è la scelta più efficace. Impara a liberarti di quell’asfissiante bisogno di perfezionismo. Non ti è di alcun aiuto, anzi è un vero e proprio “freno a mano” per la tua crescita personale.

Allo stesso tempo però non cedere al famigerato effetto “chissenefrega”.

Il paradosso di noi Mr. Perfettini è che se non riusciamo a fare tutto esattamente nel modo in cui lo avevamo immaginato, sbrachiamo completamente! Non conosciamo vie di mezzo: una giornata o è bianca o è nera, o è perfetta o è completamente da buttare. Dico giusto o ho ragione?

Sfuggi a questa trappola, impara ad essere come l’acqua: che si tratti di rocce scoscese o di un dolce letto fluviale, l’acqua continua a scorrere, adattandosi al terreno. Fai lo stesso con le tue giornate: accelera quando le cose vanno bene e rallenta o difendi i progressi quando le cose vanno male, ma continua a… scorrere.

– Regola #2 per applicare la formula del successo –

Il percorso verso i tuoi obiettivi non è mai perfetto: dai il massimo nelle giornate buone, ma impara anche a difendere i tuoi progressi nelle giornate storte.

3. Riaccendi la tua motivazione quotidiana

“Le persone si lamentano perché la motivazione non dura. Se è per questo neanche una doccia, per questo la facciamo ogni giorno.”

Zig Ziglar.

Come visto, la vera difficoltà nell’applicare la formula del successo sta nel ritrovare, giorno dopo giorno, la forza per andare avanti, nonostante i risultati siano spesso impercettibili nel breve termine. Per farlo dobbiamo imparare a riaccendere la nostra motivazione quotidiana.

La scelta del termine “riaccendere” non è casuale. L’idea di dover ritrovare la motivazione non mi ha mai convinto: la motivazione non è mica un mazzo di chiavi che abbiamo perso chissà dove. No, la motivazione somiglia piuttosto ad una fiamma: se non ce ne prendiamo cura quotidianamente, la fiamma lentamente si spegne e con essa il nostro entusiasmo nei confronti degli obiettivi che ci siamo posti. Dobbiamo dunque ravvivare ogni giorno questa fiamma, proteggerla dalle folate di vento e mantenerla viva il più a lungo possibile.

Già in passato ti ho parlato di diverse strategie pratiche per riaccendere la tua motivazione. C’è però una mia abitudine che non ho mai approfondito a dovere qui su EfficaceMente, ma che ormai da anni rappresenta una costante delle mie mattinate. Si tratta di un’azione molto semplice, che non mi ruba mai più di 2-3 minuti, ma che è in grado di mettermi sui giusti binari sin dal risveglio.

La mattina, appena alzato mi piace rinfrescare la mente con le parole dei grandi uomini del passato (e non solo). Che si tratti di filosofi greci o latini, strateghi militari cinesi, artisti rinascimentali o moderni capitani d’industria, ogni mattina leggo una famosa citazione e faccio in modo che mi accompagni per il resto della giornata.

“Siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane, non certo per l’altezza del nostro corpo, ma perché siamo sollevati e portati in alto dalla loro statura.”

Bernardo di Chartres.

– Regola #3 per applicare la formula del successo –

Impara a riaccendere la fiamma della tua motivazione quotidiana lasciandoti ispirare dalle parole dei grandi uomini.

In sintesi

Di questo articolo vorrei che ti rimanessero questi pochi concetti chiave:

  • La formula del successo afferma che i piccoli progressi quotidiani (+1%), cumulati giorno dopo giorno, esplodono in una crescita esponenziale.
  • L’effetto moltiplicatore vale anche per le cattive abitudini.
  • Per applicare la formula del successo, devi rispettare 3 semplici regole:
    • Concentrati sui piccoli progressi giornalieri e punta al “Jackpot”.
    • Il percorso verso i tuoi obiettivi non è mai perfetto: dai il massimo nelle giornate buone, ma impara anche a difendere i tuoi progressi nelle giornate storte.
    • Impara a riaccendere la fiamma della tua motivazione quotidiana lasciandoti ispirare dalle parole dei grandi uomini.

Non mi resta che augurarti una settimana piena di +1%. Andrea.

Foto tratta da Google Immagini.

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 109.646 iscritti
Sarai dei nostri?
  • Marco

    complimenti per l’articolo Andrea! ogni volta che sento parlare delle piccole azioni ma fatte con costanza mi viene in mente la storia che leggevo da piccolo… la formica e la cicala :)… la mia preferita. Con questo articolo mi hai ricaricato il serbatoio per un po’. grazie

    • Mi fa piacere, l’idea di 99citAzioni è nata proprio dalla volontà di fornire quella piccola spinta quotidiana di cui abbiamo bisogno per affrontare le nostre sfide.

      Alla prossima,
      Andrea.

  • Laura

    Questo articolo dà una bella scossa. Ho letto The Slight Edge dopo una tua recensione nei libri del mese dell’Efficacemente Book Club e credo che all’interno del filone di crescita personale sia ormai diventato il mio preferito. L’idea di pensare al centesimo e di sfruttare a nostro vantaggio l’interesse composto è tanto essenziale quanto efficace.
    L’estratto di citAzioni mi è piaciuto molto, unico problema è che ora sono curiosa di leggere il resto :D Credo proprio che mi farò un nuovo regalo di Natale ;)
    Complimenti Andrea e a lunedì prossimo.
    P.s. ho visto che le citazioni sono divise per tematiche, oltre alle due dell’estratto quante ce ne sono nella raccolta?

    • Ciao Laura,
      sì, è stato anche per me uno dei miei preferiti degli ultimi anni.

      Nella raccolta affronto 9 tematiche, con 11 citazioni ciascuna:

      Felicità.
      Abitudini.
      Obiettivi.
      Successo.
      Studio.
      Autostima.
      Procrastinazione.
      Motivazione.
      Determinazione.

      (l’ordine non è casuale: è tutto spiegato nell’introduzione della raccolta).

  • Luisa

    Sono iscritta da mesi e questo è il mio primo commento: l’articolo più bello!

    • Ah… son contento :)

  • Gaia

    “Il paradosso di noi Mr. Perfettini è che se non riusciamo a fare tutto esattamente nel modo in cui lo avevamo immaginato, sbrachiamo completamente!” …mi hai beccata in pieno!! Mi ci voleva per ripartire. Grande articolo Andrea, complimenti!!
    L’estratto di citAZIONI mi piace assai.. non vedo l’ora di leggerle tutte.
    Buona settimana :)

    • Sapevo che quella frase avrebbe colto nel segno più di un lettore…

      Ancora qualche giorno e 99citAzioni sarà disponibile per l’acquisto.

      Andrea.

  • francesco

    André sei il top

    • laura

      Molto molto bello questo articolo Andrea, grazie, anche tutto quello che concerne il pericolo di demotivarsi. Ottimi suggerimenti, le parole ripetute modificano le emozioni e quindi anche le azioni. Mi allenero`con quanto hai spiegato. Grazie

    • Grazie ad entrambi.

  • jones

    Andrea, non posso fare a meno di commentare questa volta. Leggo da circa due anni e mezzo il blog, ho letto TUTTI gli articoli, mi hanno aiutato moltissimo, ma questo articolo è finora il migliore per me. Dà una grande scossa, complimenti e grazie.

    • Sospettavo che questo post sarebbe stato apprezzato… ;-)

      Grazie Jones, a presto.

  • elena

    Complimenti per l’articolo odierno! Molto “kaizen”, ossia il metodo giapponese dei piccoli passi…. metodo che io amo molto! :-)

    • Da Ing. Gestionale conosco molto bene il Kaizen e ha influenzato senza dubbio il mio percorso di crescita personale.

  • Sara

    Ciao Andrea,
    è un bellissimo articolo questo di oggi! Stamattina non avevo la benchè minima voglia di aprire libro, benchè l’esame si avvicina paurosamente! Ho aperto la tua mail ancora nel letto, curiosa di leggere la “formula del successo”. Bene, mi sono alzata e ho preso la sana decisione di continuare a studiare, con (non solo) un pizzico di motivazione in più! Quindi grazie!
    L’estratto mi piace da morire, farò tesoro delle citazioni! :)

    • Questa è esattamente il tipo di reazione che voglio suscitare in chi legge i miei post: motivAZIONE.

      André, e basta con ‘sti giochetti di parole… eh ‘mo hai scassato!

      :-D

  • maria

    Ciao Andrea questo è il mio primo commento. Bell’articolo questa mattina avevo proprio bisogno di qualcosa del genere!

  • Mirko

    Mi è piaciuto molto l’articolo, le tue tre regole riassumono bene il concetto e danno un indirizzo pratico a chi vuole impegnarsi in qualcosa in maniera duratura.
    99 citAzioni potrebbe essere un modo nuovo per iniziare l’anno. Bella trovata. Hai un talento naturale per trovare modi sempre nuovi per stimolare nelle persone la voglia di migliorare. Vai avanti così.

  • Anche per me l’articolo è stato incoraggiante e di buon auspicio per iniziare un nuovo anno. Grazie.

  • E.

    Sono iscritta da un po’ a questo sito e (quasi) sempre, quando leggo un tuo nuovo post, sembra sempre che parli direttamente a me. Bene, questa volta ti sei superato, hai scritto un post magnifico: sante parole quando citi (noi) perfettini e dici che o le cose vanno come diciamo noi oppure “sbrachiamo” completamente! ;-)

    E.

    p.s.: io sono una che si lamenta in continuazione e che perde spesso la motivazione (fa anche rima!), però quando ho fatto il giochino della scelta tra 1 mln e 1 cent al giorno… sorpresa! Ho scelto 1 cent al giorno! Evidentemente lo sapevo pure io che i risultati più duraturi e più corposi sono quelli che richiedono più tempo!

  • Margherita

    Ti voglio un bene dell’anima. La stessa che ci hai messo per scrivere questo articolo. Massima stima.

  • sabner

    non vedo l’ora di vedere queste 99 citazioni e le azioni collegate ad esse
    comunque a proposito di stimoli positivi, ho già trovato una buona fonte, solitamente il lunedì mattina (questa settimana martedì) :)
    .
    rafforzare la mia motivazione giornalmente è proprio quello che mi serve

    • Ciao Sabner, sono davvero felice di aver creato l’abitudine del “lunedì” in molti lettori. 99citAzioni e altri progetti che ho in mente, vanno in questa direzione. Il tema motivazione mi ha sempre affascinato, ma non avrebbe avuto senso scriverci una guida: la motivazione non va spiegata, va suscitata giorno dopo giorno.

      A presto,
      Andrea.

  • Luca

    E dalle parole delle grandi donne..?

    • Ci sono anche quelle :-)

  • carmen

    Interessanti…complimenti

  • Simo

    Vorrei solo dire: grazie Andrea! perché per me, seguire con costanza questo blog (e credo sia la cosa in cui ho realizzato di essere costante, il che è già di per sé un risultato!), ravviva e mette sempre nuova legna al Fuoco delle mie motivazioni. THANXXXXX :)

  • Pamela

    Non vedevo l’ora di leggere il tuo nuovo articolo, e le mie aspettative non sono state tradite! Ogni volta che leggo un nuovo post mi infonde una carica ed una consapevolezza benefiche! Ti volevo ringraziare! ;) Per quanto riguarda “99 citAZIONI” è proprio quello che cercavo: l’altro giorno in libreria volevo prendere un libro che raccogliesse delle citazioni da leggere una al giorno, ma non l’ho trovato… ed ecco che leggo della tua iniziativa…sei geniale!!! Buona settimana! ;)

    • In realtà raccolte di citazioni dovrebbero esistere, ma non ho mai trovato una raccolta che organizzasse le citazioni secondo un preciso percorso e suggerisse ogni giorno delle azioni pratiche da mettere in pratica. Mancano pochi giorni alla pubblicazione: vediamo se l’idea piacerà o sarà una ca**ta pazzesca! :-D

  • Luca

    Spesso co la tecnica si comprende meglio e questo ne è l’esempio. Complimenti per l’articolo! :) certo resta sempre il fatto che magari si comincia migliorando del 50% per poi passare all’1.

  • luigi

    bella l’idea delle citAzioni…uno strumento che ho trovato utile: le carte estratte dal testo di Covey “Le sette regole per avere successo“.
    Assomigliano a dei Tarocchi ma fanno molto meglio!

  • tiziana

    ciao Andrea,
    grazie ad Alessandra Lafranconi ti ho conosciuto e mi piace molto il tuo modo di affrontare la tematica autostima che studio da parecchio tempo.

    • Ciao Tiziana, mi fa molto piacere. Credo che il tema autostima sia stato un po’ bistrattato negli ultimi anni: di recente, con la pubblicazione di Autostima Passo Passo ho cercato di affrontare l’argomento con un taglio un po’ diverso.

      Andrea.

  • Simona

    Iscritta da non so quanto, adesso ti seguo anche su facebook… sono in uno di quei periodi di me…lma, ma non voglio arrendermi, avevo faticato tanto per perdere un sacco di kg, sembravo inarrestabile, poi ho deciso di smettere di fumare e lì qualcosa si è inceppato… in questi anni mi sei stato vicino senza saperlo e te ne ringrazio… decisamente l’idea delle 99 citazioni è grandiosa se dovesse riscuotere il successo che immagino mi aspetto gli altri 266 giorni? Sei un ottimo motivatore (anche dell’anima) perchè arrivi dritto al cuore e con parole semplici riesci ad invertire alcuni stati…. Grazie e a presto

    • Simona, che rimanga tra te e me, 99citAzioni è il primo passettino di un progetto ben più ambizioso. Per il momento non posso aggiungere altro perché si tratta solo di idee nella mia testa, ma se questa prima raccolta “natalizia” avrà successo, il progetto evolverà e chi ci avrà scommesso sarà premiato :-)

      • Simona

        Grandioso! Ci sarò!

  • Stefania

    A letto con l’influenza da giorni, non smetto di seguirti e condivido pienamente il concetto di ” motivazione da riaccendere”. Spero di metterlo presto in pratica!

  • Grazie Andrea, dell’impegno che metti nei tuoi articoli.Penso da anni che fare passetto al giorno sia un sistema efficace. Mi mancavano il punto due e tre : riuscire a mantenere nel tempo la strategia del miglioramento quotidiano. Farò il possibile per tenere a mente le tue preziose indicazioni

  • Per quanto riguarda le 99 citazioni. Sono ben convinta che il fascicolo completo comprenderà citazioni ben selezionate e mirate. Credo che le citazioni intelligenti siano da considerarsi come istruzioni per la vita. Prenderle in considerazione è un’ottima abitudine, perchè magari ci vorrebbero anni di esperienze vissute prima di arrivare alla stessa conclusione, se mai ci arriviamo. L’idea di accompagnarle con qualche riga di spiegazione è semplicemente geniale. Comincerò col cercare di mettere in pratica quelle inserite nell’estratto. Grazie !

  • Simone

    Semplicemente… GRAZIE :-)

    • Prego Simone, sono felice ti sia piaciuto il post :-)

  • Ale

    Grazie Andrea per il contributo che dai ogni giorno al mio sviluppo personale ed al continuo impegno nel perdere le cattive abitudini. Articoli come questo sono vera e propria ambrosia per la granda maggioranza dei lettori che ti seguono. Grazie.

    • Sono davvero contento di aver fatto centro con questo articolo Ale.

  • LUISA

    Molto interessante, soprattutto ora che mi sento peggio del solito, che ho decisioni da prendere e non so come fare, avrei voglia di cambiare totalmente (cosa che so razionalmente impossibile) e chi più ne ha più ne metta, chissa fosse che fosse…..

    • Io lo chiamo effetto “tabula rasa”: voglia stravolgere la nostra vita e ci ritroviamo sempre al punto di partenza. Negli anni ho scoperto che è molto più efficace la filosofia dei piccoli passi quotidiani.

  • Alessandra

    Ciao Andrea, hai ragione non ho mai commentato ma questa volta mi sento di dirtelo: complimenti davvero per il tuo lavoro! È fantastico!

  • Serena

    Fantastico!!!!

  • Pina

    Bentornato Andrea!
    P.S.: le tue citazioni le ho apprezzate da subito, tanto da collezionarmele in un file dedicato, così da poterle rileggere di tanto in tanto. Grazie ad esse, inoltre, ho avuto modo di conoscere alcuni autori a me sconosciuti, della qual cosa ti sono molto grata.

  • Marco

    GRAZIE!
    Splendido articolo. Ti seguo da poco ma mi sono già quasi letto tutto il tuo sito.
    Aspetto le 99 citazioni! :)

  • Ciao Andrea,
    bellissimo e molto interessante questo articolo! Trovo che dia la carica giusta per iniziare la settimana e sia un ottimo input per continuare a lavorare su se stessi!
    Molto interessanti anche le 99 citazioni…. le attendo con ansia :-)
    Buona settimana e grazie

  • Andre kappe

    Ciao Andre, grande articolo!
    Mi aiuti un sacco e sei per me una miccia che contribuisce a tenere accesso il fuoco della mia motivatione, per questo ti dico GRAZIE.
    Solo un’ultimo dubbio mi rimane:
    Come faccio a quantificare che oggi ho fatto un piccolo progresso dell’1%?
    Un’abbraccio, Andrea.

  • anna

    Il tuo articolo di oggi era bellissimo..naturalm ho scelto stupidam l opzione del prozio da un miliardo subito…illusa…però ho imparato la lezione. Grazie!!! Aspetto con ansia lun 15 x le tue 99 citazioni..ps..gratuita? Buona giornata carissimo Andrea. By anna

    • Ci cascano in parecchi Anna ;-)
      Per quanto riguarda 99citAzioni, naturalmente la raccolta sarà a pagamento (tengo famiglia!).

  • annabella

    …anch’io ho scelto la prima opzione … :( ….fà niente vuol dire che ho tanto da imparare… :) aspetterò le 99 citazioni…. stampate su pergamena o carta colorata sono un originale ed economico regalo di Natale… :)))

    • Economico lo dici a tua cugggina! Come minimo 99citAzioni costerà… 99€! :-D (scherzo, saremo intorno ai 15€ centesimo più, centesimo meno).

  • Caro Andrea, ti seguo da un pò e con grande piacere perchè trovo sempre molto stimolanti i tuoi articoli. Devo dire che stavolta la tua call to action via mail è stata quanto mai efficace, tant’è vero che sono qui a commentare! :) Ad ogni modo, trovo molto bella l’idea delle 99 citazioni e da quel che ho potuto vedere dall’estratto ce ne sono parecchie anche molto utili e “potenti”. Quindi complimenti per la scelta.
    Ah, riguardo l’indovinello…avveo scelto immediatamente il centesimo…Non si costruisce niente se vuoi qualcosa tutto e subito. Le grandi cose si costruiscono giorno per giorno, noi stessi compresi. Baci!

    • Ciao Claudia,
      grazie del commento ;-)

  • Juliana

    Leggo sempre con curiosità tutto ciò che possa apportare miglioramenti a quello che chiamo il motore dell’umanità: la mente umana.
    Ritengo che il tuo metodo di scrittura sia in grado di catturare l’attenzione (per via della scorrevolezza), e interesse per i contenuti. Hai scelto un argomento rilevante per far leva su tutti noi che leggiamo i tuoi articoli; chi, oggigiorno non desidera migliorarsi in autostima, denaro, profitto scolastico-
    lavorativo e sociale e relazionale? ;-) Coloro che non sono di questo avviso, o stanno dal polo della guida (come te) o da quello inverso (chi ha pensiero talmente negativo da credere che nulla e nessuno possa far qualcosa per cambiarsi e far cambiare).
    Tu fra l’altro riesci in modo accativante perchè usi un linguaggio informale con registro disinvolto.
    Mi piace molto leggerti come pure i commenti di chi, come me, ti segue. E’ una forma di scambio e condivisione di pensiero.
    Ti auguro un buon lavoro perchè hai un carisma importante che è quello della scrittura. E’ una buona cosa che raggiungendo i tuoi personali obbiettivi sproni altri a fare altretanto.
    Grazie!!

  • Davide

    Ciao Andre, ennesimo articolo brenso di contenuto che riesci a far passare in modo interessante e piacevole grazie all’utilizzo di indovinello e storia…più altri piccoli espedienti che non voglio svelare. Sei un f*****o perfezionista e ormai le tue abilità di scrittura sono da cintura nera XIII dan! :D
    Ne approfitto x chiederti una cortesia: ti ho scritto un messaggio utilizzando il form qui sul sito in data 29 novembre; spero tu possa rispondermi a breve…per il momento grazie dell’attenzione..

    Dave

  • Mariarita

    Ri eccoci Andrea…con la motivazione tocchi un mio punto debole al momento…
    lavoro nella stessa azienda da 15 anni (seppur la mia mansione sia progredita nel tempo…) e la motivazione spesso scarseggia…
    faccio spesso l’errore dare la colpa della mancanza di motivazione alle circostanze e/o alle persone (es. capi /colleghi) …quando la motivazione come tu ben spieghi è qualcosa di cui bisogna prendersene cura giorno …per giorno…sta a noi tenere accesa la fiamma!!! :)

  • Michele

    Articolo veramente utile Andrea!! Grazie…non vedo l’ora di leggere la tua nuova raccolta!!

  • RAFFAELLO

    Ciao Andrea personalmente le citazioni le adoro, perché sono in grado in questo mondo lavorativo sempre più veloce, di farmi fermare a riflettere… non vedo l’ora che ultimi le 99 citAZIONI.

  • san

    Belin che articolo. Arigatò sensei

  • Mauro

    I tuoi suggerimenti sono sempre un buon spunto di riflessione per mettere in discussione i miei punti di riferimento.
    Continua così
    Grazie
    Mauro

  • max

    Concordo con Elena, articolo tra i migliori e ottimi spunti per approfondire un approccio zen e un processo kaizen , copio e diffondo su differentmag.it
    Complimenti
    Max

  • gloria

    Estratto che fa gola! Hai avuto un’ottima idea, sviluppata in modo efficace. ;)

  • Valeria

    Tempismo perfetto…
    Ho appena finto di leggere, considerando la giornata
    di oggi la regola 1 calza a pennello, mentre per domani dovrò sicuramente applicare la regola 2 :)

  • paolo

    Molto bene , le trovo proprio efficaci..

  • vincenzo

    Penso sia arrivato il momento giusto,dopo aver letto questo bel articolo, di lasciare il mio primo commento.
    Bravo

  • tea

    Hai avuto un’ ottima idea, mi picciono le citazioni che hai scelto.
    Grazie per il lavoro che fai .

  • Maria

    Hoi Andrea, premetto che per me le citazioni sono dei veri e propri cifrari per codificare le situazioni che vivo, :D quindi trovo il tuo progetto molto interessante… Mi ritrovo moltissimo in cio’ che scrivi, sono consapevole dei miei blocchi (presenti soprattutto in questo articolo) e cerco da un po’ di trovare delle pratiche soluzioni… Devo dire che qui ce ne sono di vie da seguire… :)

  • Alessandra

    Ciao Andrea! È la prima volta che mi trovo a commentare nel tuo blog, nonostante abbia letto tutti i tuoi articoli -o comunque il 98% di essi sicuramente.
    Trovo questo articolo particolarmente interessante e l’ho ovviamente linkato a diversi amici e conoscenti.
    Non so dove lessi per la prima volta questa citazione, ma dato che è lo sfondo del mio smartphone in questo periodo, voglio condividerla qui con voi: “Anyone can give up; it is the easiest thing in the world to do. But to hold it together when everyone would expect you to fall apart, now that is true strength”. (Chris Bradford)
    Come avrai ben capito, le 99 citazioni sono un’idea formidabile secondo me!

  • Stefano

    Bravo Andrea!
    Continua così e non ci abbandonare! :-)

  • Giulia

    Ciao Andrea, come sempre trovi il modo di stupirci.
    Io ho fogli pieni di citazioni, ma che in effetti non mi hanno aiutato per niente.
    La tua idea sulle 99 citAZIONI mi piace davvero tanto e credo sia davvero utile per iniziare la giornata con una mentalità diversa e di conseguanza con azioni diverse.
    Non vedo l’ora di leggere l’articolo di lunedì.

  • Lidia

    Le citazioni sono riflessioni spesso elementari ma in grado di darti tanto in qualsiasi momento in poche parole!

  • Giuseppe

    Articolo molto bello, guardare al piccolo passo è il segreto di tutto. L’idea delle 99 citAZIONI mi piace molto, non vedo l’ora di applicarla. Per quanto riguarda il cambiamento che hai fatto e cioè mandare una e-mail con il link all’articolo della settimana, avevi chiesto il parere di noi lettori, ho aspettato di sperimentarlo per un po’ prima di rispondere, ad oggi ti dico che per me non è molto comodo, uso quasi sempre lo smartphone e non sono sempre in zone ben coperte dal 3g per questo apprezzavo di più il fatto di avere l’articolo nella posta in arrivo e leggerlo (in modalità off-line) appena possibile nella giornata, ora invece lo devo leggere collegandomi al sito e non sempre ho un buon segnale nel momento in cui ho tempo di leggere. Capisco però che la problematica è abbastanza soggettiva.

  • In effetti l’articolo è bello come avevi detto via mail. Ammetto di essere un po’ allergico a quelle cazzatine motivazionali che girano sui social, come questa formula qui, di cui, dal punto di vista matematico, ne avevo già sentito parlare; ma, come nel caso dei lupi, hai saputo trarne fuori oro, quindi ti faccio i miei complimenti ed eseguirò qui per te una ola da solo davanti al mio pc :) .
    Per quanto riguarda il libro sulle citazioni: mi piace l’idea, mi piace l’estratto, mi piace tutto. Ma devo essere onesto con te: non lo pagherei mai più di 2 euro! Il motivo non è la scarsa qualità (ci mancherebbe altro)… è che io preferisco i discorsi organici… se voglio leggermi 99 citazioni motivazionali, vado su facebook e me ne trovo gratis 1000 nella sola bacheca dei miei amici pseudo-depressi. E siccome in questo tipo di libro il valore maggiore è dato dalla citazione in sè, più che dal tuo commento che la spiega, non capisco perchè dovrei pagarlo tipo 10 euro, che sarà il prezzo a cui lo venderai più o meno (o meglio, 9,99euro, come su Mediashopping :)). Tutto questo, ci tengo a stra-sottolinearlo, è detto senza offesa e per darti il mio punto di vista… sai che ti seguo da tipo quando avevo il biberon in bocca…

    • Ciao Tony, hai fatto benissimo. Forse nell’estratto non è abbastanza chiaro, ma le citazioni sono solo una “scusa” per accompagnare il lettore giorno dopo giorno in un percorso ben definito. Non si tratta di commenti alle citazioni: è piuttosto il contrario. Le citazioni sono a supporto di azioni quotidiane, l’una legata all’altra in un cammino di 99 giorni :-)

      A presto,
      Andrea.

  • sabner

    dopo aver letto l’estratto delle “99 citazioni” sono ancora più curioso, non vedo l’ora che arrivi il 15 dicembre

  • Alberto

    Davvero un ottimo lavoro, complimenti Andrea!! Leggendo l’articolo mi è subito venuto in mente il ricordo che Will Smith ha fatto rivivere in un’intervista. Il padre gli aveva dato l’ordine di costruire un muro e lui piuttosto che concentrarsi sul muro intero, si è concentrato sui singoli mattoni che doveva posare volta per volta. ‘Non parti con l’idea di costruire il muro intero, non parti dall’idea di costruire il miglior muro. Parti dicendo: adesso metto giù questo mattone nella miglior maniera che questo mattone possa essere posato.’ Il discorso era più o meno questo e la formula che hai proposto mi ha reso ancora più chiara l’idea di quanto sia importante il piccolo, o grande che sia, lavoro quotidiano che decidiamo di svolgere. Da un singolo mattone arriviamo a costruire un muro intero!! Un po’ come hai fatto tu, da un singolo post sei arrivato a creare non solo un blog, ma una rete di idee e persone che traggono un grande beneficio da ciò che scrivi.
    Ti seguo da un anno ormai e tra tutti i tuoi post, questo è davvero geniale, oltre che essere uno dei miei preferiti. Grazie :)

  • Manuel

    per me la sfida #9090901 è possibile! solo che ho “cioccato” due giorni di fila nei primi 3, è ancora valido se porto a termine la sfida lasciano(si spera) solo questi come buchi?

  • srco

    Molte citazioni derivano dall’inglese, sarebbe possibile nella raccolta avere anche la versione originale in inglese?

  • Sebiana

    Questo articolo, mi ha fatto ricordare una storia che era solito raccontarmi mio padre. La storia ha come protagonista l’inventore del gioco degli scacchi. Dopo l’invenzione del gioco ,esso fu portato in Egitto da un ambasciatore persiano che volle insegnarlo anche al Faraone. Questi, entusiasta del gioco, al termine della partita, per testimoniare la propria gratitudine, invitò l’ambasciatore ad esprimere un desiderio qualsiasi che sarebbe stato senz’altro esaudito. L’interpellato rispose che voleva del grano: un chicco sulla prima casella della scacchiera, due chicchi sulla seconda, quattro sulla terza e così continuando e raddoppiando, fino alla sessantaquattresima casella.“Una cosa da nulla” proclamò il Faraone, stupito che la richiesta fosse così misera, e diede ordine al Gran Tesoriere di provvedere. Dopo oltre una settimana il funzionario, che ne frattempo aveva tentato di fare i conti, si presentò dicendo: “Maestà, per pagare l’ambasciatore non solo non è sufficiente il raccolto annuale dell’Egitto, non lo è neppure quello del mondo intero, e neppure i raccolti di dieci anni di tutto il mondo sono sufficienti”.

  • gloria

    Non vedo l’ora di avere questo piccolo regalo per me e da condividere con lo staff. Grazie

  • Daniele

    “Anche un viaggio di mille miglia inizia con un primo passo.”
    Laozi (oppure Sun Tzu, non si capisce mai :S)

  • Alessio

    Ciao Andrea,
    ti faccio i miei complimenti per il tuo lavoro.
    Volevo aggiungere un commento ‘matematico’.
    1 centesimo al giorno raddoppiato -> 2^29 = (2^9)*(2^20) = (2^9)*((2^10)^2) ~ (2^9)*(10^6) = 512.000.000 centesimi = 5.120.000 euro
    In questo caso, con un piccolo ragionamento si può fare la scelta corretta.
    ;)

  • Vale

    Mmm.. Sotuto Shimunito… Mi suona come il più grande saltatore cinese Cin Ciam Pai…

    • Ahaha, grande Vale, sei una delle poche che se n’è accorta! Il nome dell’insegnante è chiaramente inventato, ma il resto della storia è vera :-)

  • Margherita

    #99citazioni

    Scrivo questo commento in riferimento alla citazione #87

    Ho acquistato il tuo manuale il giorno dell’uscita e non ho mai sgarratato di prendermi 5-10 minuti al giorno appena alzata. Qualche volta è cambiato l’orario e finora è stato un punto fermo che aspetto curiosa come quando aprivo l’ovetto kinder.
    Leggo la citazione con estrema attenzione, ci penso, ci rimugino e poi mi dico:
    ” Figurati se questa frasittina mi cambierà la vita”
    Altre volte la citazione del giorno mi sembra “un pesce surgelato” preso in faccia.

    Adesso mi trovo a leggere questo post e tiro questa conclusione: “….e se le citazioni funzionassero come la regola del successo? Che lavorano silenziosamente nella nostra testa, che si insinuano nei nostri pregiudizi come l’olio passa lento e scivola lubrificando gli ingranaggi del nostro motore?”

    • Ciao Margherita,
      mi ha fatto davvero piacere leggere questo tuo commento. In merito alla tua domanda, la mia esperienza dice… SINE! ;-)

  • Giorgio

    Ciao Andre volevo dirti che con 99 citAZIONI sono riuscito a dare una svolta all’inizio dell’anno, ho perso delle abitudini sbagliate e ne ho acquisite di nuove impegnandomi OGNI GIORNO un pochettino, come insegna questa storia è quello che ha la costanza di applicarsi ogni giorno a vincere, anche quando magari i risultati non sono immediati, beh che dire solamente grazie per aver scoperto questo blog :)

  • Gabriele

    Andre sei un grande , continua così !! ;)

  • Enza

    Ciao Andrea, sono tra le persone che hanno deciso di intraprendere il percorso delle 99 citAzioni, sono arrivata alla cit. 87 e allora eccomi qui con un mio commento :)
    Come sai già, sono partita con un grande entusiasmo che spesso stato vittima di alti e bassi. Sicuramente ho bisogno di lavorare ancora tanto su me stessa ma ho imparato a conoscermi meglio e a capire meglio su cosa focalizzarmi. Sto imparando ad essere più determinata e a lavorare su ciò che mi interessa davvero. Spero di raggiungere il mio obiettivo annuale nel migliore dei modi.
    Grazie Andrea, le 99 citAzioni sono diventate un appuntamento giornaliero e quando finiranno forse mi mancheranno, ma di certo continuerò a leggere il tuo blog. A presto!

  • Mirko Marrano

    Ciao Andrea, carina l’idea delle 99citAzioni le ho acquistate anche io tempo fà. in risposta a quella che è la mia esperienza dopo questi lunghi tre mesi e come parte integrante dell’esercizio richiesto dalla citAzione #87 dico di 99citAzioni che: 1) è uno strumento molto utile per individuare quelli che sono i tuoi atteggiamenti verso gli impegni che prendi; 2) ti permette di portare per iscritto quello che ,abitualmente vedevi fluttuare solo nei tuoi pensieri (diventando un vero e proprio osservatore); 3) mi piace scrivere e mi piace possedere un mio diario personale (con gli esercizi riportati nel manuale tieni veramente traccia dei tuoi progressi); 4) hai la possibilità di ricordare una tappa evolutiva del tuo cammino e sviluppo; 5) adoro prendere spunto dal passato e le citazioni riportate dai grandi scrittori e poeti prima di noi ti fanno capire che in realtà la nostra presenza qui ed ora non è poi tanto diversa dalla loro, necessita solo di essere compresa.

    Contento di continuare questo mio cammino in compagnia del tuo manuale Andrea, e spero di lavorare sempre al meglio su di me affinchè possa compiere quello che è il mio scopo nella vita.
    PS. tra i miei atteggiamenti individuati c’è anche quello del ritardatario per cui, scusami del ritardo.
    A presto e buona giornata :-) Mirko

  • Claudio Tamanini

    Ottimo articolo come sempre!
    Una cosa, forse non trovo io la cosa, è possibile scaricare gli articoli in formato PDF così da poterli leggere, rileggere, consultare anche off-line ogni tanto?
    Grazie
    C.

    • Ciao Claudio, in passato ho creato la raccolta di articoli “Vivere EfficaceMente“: ci sono più di 200 articoli in .pdf e consultabili sui principali e-reader.

      Per quanto riguarda invece i singoli articoli, magari quelli nuovi che non sono inclusi nella raccolta, sono già ottimizzati per la stampa (e quindi anche per il formato pdf). Se utilizzi Google Chrome come browser, vai su: File > Stampa > Salva come pdf (devi selezionarlo tra le stampanti).

      • Claudio Tamanini

        Grazie mille per entrambe le indicazioni!
        Claudio

  • Hellen

    Scrivo ora l’esercizio #87 di #99citAzioni.
    L’esperienza con questo percorso è stata abbastanza altalenante…perché sono stata poco costante (colpa mia e colpa di vari eventi).
    Adesso non potendomi permettere 365…ma avendo bisogno comunque di una guida giornaliera che mi sproni ho preso in mano questo piccolo gioiello che è veramente utile.
    La sua lettura giornaliera all’inizio della giornata ne cambia la sua impostazione e quindi la sua evoluzione e ciò che si ottiene.
    Ti ricorda tutte le mattine dove stai andando, e ti indica il passo (anche piccolo) che devi fare quel giorno verso la meta)…
    Un bellissimo strumento sempre utile!
    Grazie Andrea!

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide