EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

201.789
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

3 Tecniche di Lettura Veloce

Avatar di Andrea Giuliodori di Andrea Giuliodori - aggiornato il 12 agosto 2018 Home » Studio 53 commenti

3 tecniche pratiche di lettura veloce per apprendere meglio e risparmiare tempo.

“La lettura è per la nostra mente ciò che l’esercizio è per il nostro corpo.”

Joseph Addison.

Che tu debba preparare il tuo prossimo esame universitario, o leggere decine di documenti per il tuo prossimo progetto lavorativo, riuscire a velocizzare, anche di poco, la tua capacità di lettura significa guadagnare minuti preziosi per la tua vita e per le tue passioni.

Anche se ultimamente li ho trascurati un pochettino, la memorizzazione e la lettura veloce sono stati 2 cavalli di battaglia di questo blog; ecco perché sono sicuro troverai utili queste 3 nuove tecniche di lettura veloce.

1. La penna miracolosa

Ti è mai capitato di vedere una di quelle corse di cani, in cui una finta lepre viene sparata a tutta velocità lungo il circuito di gara ed i cani la inseguono come forsennati?! Beh, per aumentare la tua velocità di lettura puoi applicare lo stesso principio, utilizzando una penna come “preda” per i tuoi occhi. Confuso? Adesso mi esplico… ;-)

Ogni volta che devi leggere un nuovo libro di testo o delle dispense, utilizza una penna o una matita come “puntatore”; in casi estremi puoi utilizzare anche un dito! Utilizza questo “puntatore” per scorrere rapidamente sotto le parole che stai leggendo. Muovi il puntatore in modo costante e ad una velocità leggermente superiore alla tua normale velocità di lettura. Come quei cani affamati, i tuoi occhi si abitueranno ad inseguire il puntatore e più velocemente lo muoverai e più rapida sarà la tua lettura.

Non esagerare all’inizio, altrimenti rischierai di non comprendere nulla. Per essere efficace, la tecnica della “penna miracolosa” deve essere praticata con costanza, aumentando gradualmente la velocità di scorrimento.

2. Le frasi magiche

Fin da piccoli siamo stati abituati a leggere parola per parola, magari tornando indietro nel timore di non aver capito bene e sussurrando ogni sillaba: questi sono alcuni dei peggiori vizi che rallentano la nostra lettura.

Se vogliamo far fare un vero e proprio salto di qualità alla nostra capacità di lettura, dovremmo iniziare ad abbandonare le cattive abitudini. Prima fra tutte l’abitudine di leggere le parole singolarmente: posso capire un bambino di 6 anni che muove i primi passi nel favoloso mondo dell’apprendimento… ma su, parliamoci chiaro, ormai siamo un po’ grandicelli per queste cose.

E’ arrivato il momento di utilizzare il tuo vero potenziale: il tuo cervello è in grado di cogliere in un solo istante centinaia di particolari e dettagli; sfrutta questa capacità per aumentare la tua velocità di lettura.

Ogni volta che ti ritrovi a leggere un testo, non focalizzarti sulle singole parole, ma cerca di cogliere 2, 3, 4 parole alla volta. Con la pratica riuscirai addirittura a leggere istantaneamente intere frasi. Non sai da dove iniziare? Al prossimo punto troverai un piccolo strumento pratico per allenarti.

3. L’occhio di lince

Imparare a leggere frase per frase, invece che parola per parola, è in assoluto la tecnica più efficace per moltiplicare la tua velocità di lettura; ma se vuoi diventare un vero e proprio maestro di lettura veloce, dovrai praticare quest’ultima tecnica: l’occhio di lince.

Muovi i tuoi occhi velocemente da una frase all’altra, senza tornare indietro e senza sforzarti di comprendere tutto. Come spesso accade, anche per la lettura rapida la soluzione più efficace è quella meno intuitiva. Per leggere più velocemente devi “far finta” di essere già un lettore veloce.

Scorrendo rapidamente da una frase all’altra forzerai il tuo cervello ad abituarsi al nuovo ritmo. Ti anticipo già che inizialmente sarai fortunato se riuscirai a comprendere il 20% di ciò che stai leggendo, ma con la pratica, i vantaggi nel medio termine saranno per te inestimabili.

Se non sbaglio ti avevo promesso uno strumento pratico per allenare la tua capacità di lettura. Eccolo qui: OpenSpritz. OpenSpritz è un bookmarklet gratuito che ti permette di leggere ad alta velocità qualsiasi testo sul web. Provare per credere.

Spero che queste 3 tecniche di lettura veloce ti siano utili nello studio e nel lavoro, ma ricorda: leggere lentamente è sintomo di paura; paura di perdere una parola, paura di non comprendere al 100%, paura di dover leggere daccapo. Liberati della paura, abbi fiducia nelle tue potenzialità e come per magia le parole scorreranno via veloci.

One more thing…

Piccolo bonus per quanto riguarda la memorizzazione veloce; però è un segreto… quindi vorrei che non diffondessi troppo la voce (sai, Facebook può essere pericolosissimo ;-).

Come avrai notato ho utilizzato per le 3 tecniche di lettura veloce dei nomi fantasiosi, fuori dall’ordinario, ma si… diciamocelo: stupidi! Eppure ho il vago sospetto che ti siano rimasti ben impressi in mente.

Ma perché?! Semplice, la nostra memoria funziona in modo più efficace quando leghiamo ad un concetto un’emozione: così un nome buffo o fantasioso ci aiuta a ricordare meglio un concetto ostico o noioso. Prova ad utilizzare questo semplice trucco la prossima volta che dovrai ripassare quella lezione pallosissima e fammi sapere come è andata.

In generale hai bisogno di dare una spolverata al tuo metodo di studio e vuoi scoprire nuove tecniche semplici ed efficaci per preparare il doppio degli esami in metà del tempo?

Ho scritto un manuale che è stato utilizzato con successo da più di 10.000 studenti universitari di ogni Facoltà. Si chiama Studia meno, Studia meglio: puoi acquistare e scaricare subito la tua copia da questa pagina.

Foto di Martin Gommel

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla newsletter e scarica l'estratto di Studia meno, Studia meglio

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Subito in omaggio per te l'estratto di Studia meno, Studia meglio, la guida per dare il doppio degli esami in metà del tempo.

INVIAMI L'ESTRATTO 》
Già 201789 iscritti
Sarai dei nostri?

53 Commenti. Lascia un Commento!

  1. Avatar di kikka

    kikka

    ha detto:

    Questo argomento mi interessa molto, a che libro ti sei ispirato per questo post?

    Rispondi
    • Avatar di Andrea
      ha detto:

      Ciao Kikka,
      in questo articolo ho cercato di sintetizzare le 3 tecniche per me più efficaci di lettura veloce, non ho fatto riferimento a nessun testo in particolare. Se comunque ti interessa un libro per approfondire la lettura veloce, Lettura veloce di Tony Buzan per me è il migliore.

      Rispondi
      • Avatar di Cassandra

        Cassandra

        ha detto:

        Personalmente apprezzo molto il tuo blog, però ora che conosco questo tema in particolare devo proprio confessarti, che nonostante apprezzi molto il tuo stile nell’esprimerti, questo tema l’hai trattato molto male.
        Confrontando i possibili esercizi e le nozioni con le info che scrivi sull’argomento sembra che non ne sai molto, e certi punti sembra che contraddici proprio il metodo nei suoi punti caldi.
        Esempio, hai detto che non puoi leggere certi temi troppo articolati o complessi, o non puoi leggere libri pieni di formule.
        Secondo me, la lettura veloce ti porta a leggere pagine di matematica in pochi poco tempo, con un po’ di fissazzione sulle formule.
        (io studio programmazzione, quindi puoi immaginarti la mole di dati ad ogni riga)
        Imparato un certo vocabolario: Giuridico, Tecnico, anche come si pone l’autore il libro inizia a fluire fantasticamente.
        Non vorrei essere in torto, ma tu hai scritto contraddicento questa materia, e probabilmente sarà per tue opignoni soggettive.
        (Ti ringrazio per i tuoi fantastici articoli, ci tenevo a puntualizzare questo argomento, anche se ho scritto TROPPO XD)

  2. Avatar di Ilaria Cardani
    Ilaria Cardani ha detto:

    La lettura veloce è uno dei temi ricorrenti e importanti nella crescita e nello sviluppo personale, per cui ne ho sentito parlare tantissimo e annovero fra i miei migliori amici e colleghi molti esperti di queste tecniche.Un’altra faccia della medaglia sono le tecniche di memoria che Andrea ha menzionato in chiusura. Francamente, benché affascinata da quel che il nostro cervello può fare – e può fare molto più di quanto si immagini – non ho mai approfondito. Sarò paurosa :) ma adoro leggere in modo tradizionale e con lentezza – la lettura è uno dei grandi piaceri della vita e anche per lei, come per altri grandi piaceri, la lentezza o, il giusto ritmo, fa parte del piacere -. Per chi “deve” leggere a ritmi sostenuti direi che questi consigli sono eccellenti. Alcuni formatori suggeriscono, per acquisire l’abitudine alla lettura, di leggere libri “brevi”, “sottili”: arrivare alla fine in modo semplice gratifica e motiva. Quanto a libri brevi, motivanti e di lettura veloce si legga anche il supercommentato post precedente di Andrea, che forse forse anticipava…

    Rispondi
    • Avatar di Andrea
      ha detto:

      Ciao Ilaria, sul piacere della lettura, condivido appieno con te. Ma a mio avviso è opportuno distinguere tra lettura di piacere e lettura di dovere ;-) Nel lavoro che faccio mi capita spesso di dover leggere un enorme mole di report, documenti e libri per approfondire un argomento in brevissimo tempo, in questi casi le tecniche di lettura veloce mi sono state estremamente utili, allo stesso tempo adoro assaporare ogni singola parola dei miei romanzi preferiti.

      Rispondi
  3. Avatar di Giovanni

    Giovanni

    ha detto:

    One more thing? Mmh… Steve Jobs insegna.

    Rispondi
  4. Avatar di gigi

    gigi

    ha detto:

    di lettura veloce ormai ne parlano anche sui libri per la preparazione all’università!

    Rispondi
  5. Avatar di Umberto
    Umberto ha detto:

    Sarò antiquato – o impaurito – ma condivido la tesi di Ilaria, meglio leggere con lentezza godendosi appieno ogni parola e frase del libro piuttosto che dell’eBook o dell’articolo.
    Secondo me, ma è un’opinione del tutto contestabile, viviamo in un mondo talmente frenetico che un pò di calma e tranquillità ogni tanto può fare soltanto bene.
    Anche per il mangiare viviamo nell’epoca dei fast food, ovvero cibo mediocre e poco salutare che però puoi consumare in breve tempo tra lavoro e piacere; maddaiii vuoi mettere con il fascino dello slow food, gustarsi il cibo pienamente, assaporare ogni gusto, digerire con calma e via dicendo….è tutta un’altra vita :-)
    E comunque dico sempre che ognuno ha i suoi ritmi e forzarli è un atteggiamento sbagliato a prescindere: io sono lentissimo a fare tutto, è una mia caratteristica naturale, faccio in 1 giorno quello che magari una persona normale fa in 1 ora, ma non me ne preoccupo assolutamente e vivo bene lo stesso (anche se spesso mi prendono simpaticamente per il ….).
    Anzi, ti dirò di più….ogni volta che provo ad accelerare i miei ritmi finisco per incasinarmi o per fare male qualcosa, tornando poi a rifarla in un secondo momento – ovvero doppio tempo per fare la stessa cosa –
    Non è forse meglio farla già bene la prima volta?!

    Rispondi
  6. Mostra altri commenti

Lascia un Commento!

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide