2

Consigli pratici per reagire ai fallimenti e alle piccole sconfitte della vita.

“Raggiungi il successo solo quando smetti di aver paura del fallimento.”

Rocky Aoki.

Fallire di per sè non è cosa grave; ben più grave è la paura del fallimento.

La paura del fallimento ci paralizza e ci preclude le strade del successo. Non esiste infatti vittoria che non sia stata preceduta da un’infinita sequenza di sconfitte: in ultima analisi, il successo non è altro che il risultato di decine di piccole variazioni sui fallimenti precedenti.

Di seguito un paio di articoli su successi, fallimenti e tutto ciò che ruota intorno:

Foto di Jonty Wareing

Commenta

Sergio

Mi interesso anch’io di tematiche di sviluppo individuale e gioco molto con il concetto di “paura”, forse anche per esorcizzarla. Nel tempo però, occupandomi di formazione e apprendimento, mi sono reso conto che la paura può essere anche molto sana, perchè è un campanello. Da una lato richiama la nostra attenzione e concentrazione, dall’altro ci avverte che siamo in una zona “non nota” dove quindi possiamo imparare. Avere un po’ di paura, avvertire una sensazione nuova, incerta e che non sappiamo bene come gestire…non è altro che la fase iniziale della conoscenza! Chissà se qualcuno condivide con me questa visione!? Piacere di avervi incontrato sul web….buone vacanze!

Martino

Sergio, quello che dici è un po’ la classica uscita dalla zona di confort di ognuno di noi. Finchè stiamo dove ci sentiamo al sicuro, otterremo sempre cose di tutti i giorni. E’ uscendo dall’usuale, e quindi incontrando la paura dell’ignoto che si potranno sperimentare cose nuove e raggiungere obiettivi mai raggiunti. Del resto una frase famosa recita “If you want something you never had, do something you never done.”

Carica altri commenti

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante