EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

176.031
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

Chi ha Spostato il mio Formaggio?

Avatar di Andrea Giuliodori di Andrea Giuliodori Home » Crescita Personale 24 commenti

Spencer Johnson – Chi ha spostato il mio formaggio?

Chi ha spostato il mio formaggio?

“Che cosa faresti se non avessi paura?”

Spencer Johnson.

Agosto, tempo di libri e letture in spiaggia e nonostante le ferie non ho voluto mancare l’appuntamento con il libro del mese. Per questo mese ho scelto un libro molto semplice e scorrevole, ma il cui messaggio è estremamente potente. Sto parlando del best seller di Spencer Johnson: “Chi ha spostato il mio formaggio?“.

Ho letto questo libro per la prima volta durante una fase della mia vita segnata da importanti cambiamenti: lo stile semplice e fiabesco di Johnson mi hanno aiutato ad assimilare da subito alcune lezioni fondamentali sul cambiamento, che sono certo potranno essere di grande aiuto anche a te. Ma vediamo subito di conoscere meglio l’autore ed il suo libro.

L’autore

Ciò che amo di Spencer Johnson e le sue “favole di crescita personale” è la capacità di trattare argomenti complessi in modo semplice, offrendo soluzioni pratiche e di immediata applicazione.

Nato negli Stati Uniti nel 1940, il Dott. Johnson si è laureato in psicologia nel 1963 presso la University of Southern California e dopo la specializzazione presso la Mayo Clinic e l’Harvard Medical School, ha lavorato come Direttore Medico presso la Medtronic e successivamente come advisor presso la Harvard Business School.

Oltre al suo best seller più famoso “Chi ha spostato il mio formaggio?“, il Dott. Johnson ha scritto altri 10 libri tra cui: “L’one minute manager, tra i libri di riferimento per i manager di mezzo mondo e “I su e giù della vita, un libro per trasformare i periodi di crisi a proprio vantaggio. Ognuno dei suoi libri si è dimostrato da subito un successo editoriale: un caso?

Ma vediamo ora di cosa parla il suo libro più famoso: “Chi ha spostato il mio formaggio?”.

Il libro

Il breve saggio di Spencer è incentrato sulle avventure di 4 personaggi: i topini Nasofino e Trottolino e gli gnomi Tentenna e Ridolino. I 4 protagonisti, dopo aver trovato quella che sembrerebbe un’inesauribile scorta di formaggio, smettono di impegnarsi nella ricerca di cibo, dando per scontato la disponibilità del formaggio; Questa falsa sicurezza si dimostra estremamente pericolosa: senza che i nostri piccoli amici se ne accorgano, la scorta di formaggio si assottiglia sempre di più, finché un giorno scompare del tutto.

La favola è una splendida parabola di molti dei cambiamenti che ci accadono nella vita: la perdita di una persona cara, di una sicurezza economica, di un amore. Quando questi cambiamenti avvengono, iniziamo ad idealizzare il passato e a farci terrorizzare dal presente e dal futuro.

Come detto, pur nel suo stile semplice, “Chi ha spostato il mio formaggio?” trasmette un messaggio molto potente, che può essere sintetizzato in una frase che Ridolino scrive sul muro del labirinto: “Se non cambi, rischi di scomparire”.

Perché dovresti leggerlo

La paura del cambiamento nasce dal nostro attaccamento alle cose, alle persone e alle situazioni: quando comprendiamo che nulla è per sempre e che il cambiamento è l’unica costante della nostra vita, siamo colti da un immediato senso di leggerezza. Lo stress svanisce, e ciò a cui davamo più peso del necessario passa velocemente in secondo piano, lasciandoci godere i piccoli piaceri della vita. Recentemente ho pubblicato su Twitter una frase che sintetizza bene questo concetto:

Niente può trascinarti in basso se non ci sei legato.

Sono inoltre convinto che certi libri arrivino quando siamo pronti per comprenderli affondo: se stai attraversando un periodo segnato da importanti cambiamenti, ti consiglio di leggere il libro del dott. Spencer ed iniziare a vivere con più leggerezza, consapevole che ogni cambiamento è si la fine di qualcosa, ma al contempo è anche l’inizio di qualcosa altro. Buona lettura ;-)

Spencer Johnson – Chi ha spostato il mio formaggio?

Ps. non credo pubblicherò altri articoli nel mese di agosto, anche perché sarò all’estero. Ne approfitto per augurarti nuovamente buone vacanze. Ci risentiamo a settembre… con qualche bella novità ;-)

Foto tratta da internet.

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 176031 iscritti
Sarai dei nostri?

24 Commenti. Lascia un Commento!

  1. Avatar di Umberto
    Umberto ha detto:

    Bellissimo articolo anche questo Andrea, i miei complimenti.
    Avevo già sentito parlare di questo libro ma non l’ho mai letto, anche perchè non capivo il senso del titolo e non ho mai indagato per scoprirlo.
    Ti ringrazio per aver pubblicato questa recensione, adesso so di che si tratta e sicuramente lo aggiungerò alla lista dei libri da leggere.
    Un saluto e a presto.

    Rispondi
  2. Avatar di John Dekker

    John Dekker

    ha detto:

    “Niente può trascinarti in basso se non ci sei legato.”

    Bella, valida per moltissime cose,
    tuttavia, pensandoci, credo sia un pò dura da applicare
    quando si tratta di un figlio, che ne dici ?
    ciao!

    Rispondi
  3. Avatar di Fabioi Moretti

    Fabioi Moretti

    ha detto:

    Un libro che non conoscevo ma che inserirò tra i libri da leggere.
    Il cambiamento è la chiave del successo per chi fino ad ora non ha ottenuto quello che avrebbe desiderato.
    Cambiare vuol dire anche crearsi nuove abitudini e nuove prospettive che magari non avevamo mai preso in considerazione ma che che ci permetteranno di avere un rapporto con la nostra vita migliore.
    Complimenti per i tuoi ottimi articoli…

    Rispondi
  4. Avatar di Marco Silva

    Marco Silva

    ha detto:

    In queste ferie, purtroppo finite troppo presto, ho letto “La fine è il mio inizio” di Tiziano Terzani… e la frase del tuo articolo che dice: “…consapevole che ogni cambiamento è si la fine di qualcosa, ma al contempo è anche l’inizio di qualcosa altro.” me l’ha fatto venire in mente. Ovviamente Terzani si riferiva alla sua morte, ma trovo che sia quanto mai calzante, lui ha mostrato una grande serenità in questo “cambiamento” e forse è proprio perchè aveva in mente questa identità tra fine ed inizio.

    Rispondi
  5. Avatar di Bond

    Bond

    ha detto:

    Da mettere nella whilist dei libri da leggere :)

    Rispondi
  6. Mostra altri commenti

Lascia un Commento!

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide