EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

37.873 Iscritti attivi
Iscriviti! Riceverai i nuovi post e le Pillole di Efficacia
Subito in regalo per te gli estratti delle mie Guide

Vuoi cambiare umore? Ti svelo il segreto dei 3 minuti

28 maggio 2012 Home » Abitudini 64 commenti

Come piccole azioni di 3 minuti possono farti cambiare umore, rivoluzionando la tua giornata.

cambiare umore

“E’ molto più rischioso non fare alcuna azione, piuttosto che fare una piccola azione.”

Trammell Crow.

Ti è mai capitato di ricevere una bella notizia, un complimento inaspettato o un colpo di fortuna e cambiare umore quasi all’istante?

Questo dovrebbe dimostrarti che certi stati d’animo come noia, demotivazione e tristezza, che crediamo debbano necessariamente dettare le nostre giornate, in realtà sono ben più effimeri e possono essere letteralmente spazzati via con un colpo di scopa.

Nell’articolo di oggi voglio raccontarti di un piccolo stratagemma che ho utilizzato con successo negli ultimi anni e che mi ha permesso di cambiare umore rapidamente anche nelle giornate più storte.

Oggi ti parlerò della tecnica dei 3 minuti. Ma prima mettiamo in chiaro una cosina…

Provare stati d’animo negativi è naturale

Viviamo in una società in cui le emozioni e le sensazioni negative sono state demonizzate.

“Hai mal di testa? Prendi la pasticchetta. Sei triste? Potrebbe essere depressione: prendi la pasticchetta. Sei nervoso? Probabilmente soffri d’ansia: prendi la pasticchetta“.

Insomma, oggi c’è la pasticchetta per tutto. Il punto è che non tolleriamo più il minimo disagio.

Personalmente credo che provare stati d’animo negativi sia assolutamente naturale; sono anzi convinto che saper convivere ed accettare i momenti negativi della vita sia indispensabile per sviluppare la nostra resilienza.

Sono però altrettanto convinto che sia importante sviluppare la capacità di gestire le nostre emozioni ed agire sul nostro umore in modo proattivo, senza dover necessariamente ricorrere all’aiuto esterno, che sia la famosa “pasticchetta” o succedanei peggiori.

La “tecnica dei 3 minuti”, di cui ti parlerò a breve, rispecchia esattamente questa mia filosofia: tu hai tutte le risorse interne per gestire i tuoi stati d’animo, affrontarli e cambiarli. La responsabilità di farlo spetta a te e a te soltanto, anche se questo significa provare disagio. Smettila di appoggiarti a “stampelle emotive” esterne.

E vai con le seghe mentali Andre’… ma me la racconti sta famosa tecnica dei 3 minuti o dobbiamo stare qui fino a domani mattina?!

Cambiare umore attraverso piccole azioni

Già in passato ti ho parlato di alcuni stratagemmi per cambiare umore quando ti senti annoiato, triste, demotivato (in questo articolo trovi 20 tecniche semplici ed immediate).

Abbiamo inoltre visto come coltivare quotidianamente la gratitudine possa aiutarti a ritrovare ogni giorno una piccola dose della tua felicità perduta.

La tecnica dei 3 minuti di cui ti parlerò in questo articolo è maggiormente legata all’azione e all’autostima.

L’idea di base è quella di cambiare umore realizzando tante piccole azioni di 3 minuti o giù di lì, che siano in grado di renderci soddisfatti di noi stessi, ma soprattutto, che siano in grado di innescare un circolo virtuoso in cui alle piccole azioni seguono azioni sempre più consistenti in grado di rivoluzionare letteralmente le nostre giornate e, in ultima analisi, la nostra vita.

Ma di che azioni sto parlando?

Le azioni che ho in mente sono azioni semplici, quasi banali, che però tendiamo inevitabilmente a procrastinare. Questa idea della “tecnica dei 3 minuti”, mi è infatti venuta in mente una domenica mattina di qualche anno fa…

La tecnica dei 3 minuti

Alzatomi tardi, dopo un sabato sera non propriamente salutista, ero pervaso da un mix letale di malessere fisico, voglia di non fare un beneamato c*****o (ciuffolo), e demotivazione cronica.

Annaspando a malapena in questo mare del male di vivere, mi guardai intorno: la camera sembrava l’antica Roma dopo il sacco degli Unni, sulla sedia vicino alla scrivania c’era una tale montagna di vestiti che a malapena si intravedeva lo schienale e la cucina poi… era invasa di piatti sporchi del giorno precedente.

L’ultima cosa di cui avevo voglia in quel momento era mettere in ordine.

Poi, in un breve istante di lucidità, ebbi un’idea… ero curioso di sapere quanto cavolo ci avrei impiegato a sistemare almeno il lavandino della cucina. Così, cuffie dell’ipod alle orecchie e playlist grunge selezionata, feci partire il cronometro.

Beh, indovina quanto tempo impiegai per lavare i piatti e pulire il lavandino? 3:03 (3 minuti e 3 secondi), ovvero la durata esatta di Breed dei Nirvana. Sono certo che se mi fossi ascoltato Smells like teen spirit (4:37), avrei potuto sistemare anche il resto della casa! ;-)

Può sembrare sciocco, ma l’idea che avevo fatto così tanta resistenza e rimandato un’azione di appena 3 minuti fu per me illuminante. Il mio umore cambiò all’istante.

Non solo quel giorno sistemai il resto della cucina e la mia camera, ma posi anche una delle prime pietre del progetto EfficaceMente, costruendo di fatto le fondamenta per una delle mie prime fonti di reddito passivo legate alle mie passioni.

Conclusioni

Perché ti ho raccontato questa storiella?

Perché sono convinto che ci siano decine di piccole azioni che stai continuando a rimandare ostinatamente, senza renderti conto che ti porteranno via al massimo 3 minuti della tua vita (dai che puoi farlo per 3 minuti!) e che in compenso ti permetteranno di cambiare umore innescando così un effetto valanga a cui alle piccole azioni, spesso banali e non particolarmente di valore, seguono azioni sempre più concrete per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Guardati intorno: quale azione potresti intraprendere in questo esatto istante che, una volta completata, ti farebbe sentire soddisfatto e più sicuro di te stesso?

  • Potresti rifarti il letto?
  • Magari fare quella telefonata?
  • Rispondere a quella email che sta prendendo polvere nella tua inbox?
  • Farti una doccia e sistemarti un po’?
  • Leggere due, tre pagine di quel libro o di quella guida?

Smettila di procrastinare, fai quella maledetta azione e poi un’altra ancora, osserva come il tuo umore cambia ad ogni piccolo traguardo che raggiungi, dai un ritmo diverso alla tua giornata: puoi farlo, devi farlo.

Buona settimana.

Foto di katwhidden

Rimandi sempre tutto a domani?

Non perdere neanche un articolo. Iscriviti alla Newsletter!

Già 37.873 iscritti
Sarai dei nostri?

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Subito in omaggio per te l'estratto di Start!, la guida pratica per sconfiggere la procrastinazione.

  • Maurizio

    ummm… 3 minuti…

    Sinceramente mi vengono in mente tutte cose che durano di più! Ma voglio pensarci…

    Oggi vado a lavoro con la bici e l’iPod e mi sento un pochino annoiato… Una buona riflessione in pieno lunedi mattina :-( giova al mio stato d’animo… altrimenti potrei essere invaso dalla voglia di starmene a casa!

    Ci sto! Ne voglio compiere almeno una, prima di mezzogiorno…

    Grazie Andrea

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      In realtà guardandoci attorno attentamente ci sono decine di piccole azioni con cui possiamo iniziare la nostra giornata nel modo giusto…

      Andrea.

  • Madama Doré

    Hai proprio ragione, a volte basta tanto poco per cambiare il nostro mondo e di conseguenza “Il Mondo”….”Basta un poco di zucchero e la pillola va giù” come canta Mary Poppins.

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ahahaha,
      carinissima la citazione di Mary Poppins ;)

  • http://www.accendilamemoria.com Marco

    Bellissimo articolo per iniziare la settimana…sicuramente bisogna iniziare da qualche parte per riordinare “l’umore”!

    Certe volte quando siamo troppo impegnati e abbiamo tante cose da fare troviamo la soluzione nel dolce far niente!

    Credo che da qualche parte bisogna iniziare e a piccoli passi si può ritrovare la giusta motivazione e l’organizzazione per vivere senza pasticchina!!!

    Buona giornata

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Esatto Marco… credo che il segreto sia tutto qui: “Saper iniziare”.

      A presto,
      Andrea.

  • http://www.feliceadesso.com Claudio

    molti libri di crescita personale sostengono di fare le attività creative la mattina presto. io, oltre ad una breve meditazione, finisco per mettere a posto, mi viene spontaneo. il tuo articolo mi ha chiarito l’ idee. mi svegliò spesso con un umore da nirvana :) vedere che ho messo in ordine mi aiuta a fare anche ordine nella mente, allontana la procrastinazione e lascia un senso di soddisfazione! grazie

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ho dedicato un intero articolo a come dare il giusto ritmo alle proprie giornate. Credo che il trucco sia proprio questo: crearsi una routine che ci permetta di iniziare la giornata con il piede giusto.

  • http://www.feliceadesso.com Claudio

    @ Maurizio A me talvolta basta mettere leggermente a posto la scrivania.. mi funziona sia per quella fisica che per il desktop del pc.. Basta un piccolo gesto, un inizio.. in questo senso condivico l’idea di Andrea. Ciao

  • http://www.iohovogliadi.altevista.org Angela

    Perfetta coincidenza Andrea hai scritto proprio quello che sto vivendo. Mi sto educando al fare piuttosto che sempre pensare. Realizzare piccole azioni nuove dimostrando a se stessi che con piccole azioni si ottengono grandi risultati, da una grande soddisfazione. E come invertire la rotta dopo uno stop alle abitudini inutili ripartire con una diversa energia.

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Esatto Angela: fare piuttosto che pensare. Non potevi sintetizzare meglio il messaggio di questo articolo.

      Sia ben chiaro, le azioni che suggerisco sono veramente banali, ma qui l’importante è battere la procrastinazione statica e mettersi in moto.

      A presto, e grazie del commento.

      Andrea.

  • http://www.lapersonagiusta.com/ Ilaria Cardani

    Mamma mia! Io pur di togliermi dalle orecchie una canzone così i piatti li avrei lavati in 1.03… Ora me la scarico e me la metto nell’i-pod… Non so se aumenterà la mia efficacia, ma di sicuro la mia efficienza :D :D

    A parte le battute, il trucco delle canzoni – o anche degli audiocorsi – lo uso anch’io, quando voglio fare qualcosa di manuale che va fatto e in un tempo definito.

    Ed è vero, spesso ostacoli che paiono “pesantissimi” sono delle totali baggianate, che danno anche soddisfazioni.

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ahaha, come ho appena detto, sui gusti musicali non si discute. Io ci sono cresciuto con i Nirvana e li ascolto sempre con piacere ;-)

      Per quanto riguarda la possibilità di fare più attività contemporaneamente… quel tema lo tratterò prossimamente… chissà che non sia l’occasione per lanciare la versione audiobook di Start! ;-)

  • http://vivailmaiale.wordpress.com/ SirioUFO

    in questo periodo questo articolo è proprio quello che mi serve, sono demotivato, stanco, svogliato e non ho veramente voglia di fare niente. Sono deluso dalla ditta nella quale lavoro e mi trascino questo malessere anche nelle altre parti della vita rendendomi inconcludente e dispersivo. Non mi sono mai sentito così da schifo e non riesco nemmeno a trovare la forza e la voglia di risollevarmi.
    Proverò con attività da 3 minuti ;-) però mi ascolto i Pantera :-P

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Sui gusti musicali nessuno discute! ;-)

      Buon lavoro Sirio.

      Andrea.

  • Laura

    Che bell’articolo! Complimenti!
    A me aveva molto colpito la frase di una mia amica che vive da sola “La pubblicità in TV la sera non è un momento passivo di noia o frustrazione, ma l’occasione perfetta per svuotare la lavatrice e sistemare i panni”. Fa una cosa non proprio piacevole, ma velocemente (i famosi 3 minuti) e con uno stato d’animo grintoso.

    OT: nell’elenco parli di lettura, quali sono le migliori guide che consiglieresti riguardo la motivazione? Grazie

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Laura,
      quello di avere un atteggiamento “aggressivo” nei confronti della vita (inteso come proattivo, all’attacco) e non “passivo” è un tema che mi sta molto a cuore e che intendo affrontare a breve.

      nell’elenco parli di lettura, quali sono le migliori guide che consiglieresti riguardo la motivazione

      questa me l’hai servita su un piatto d’argento…

      [conflitto d’interessi on] Per quanto riguarda una guida che sia in grado di motivarti, nella mia guida Start! dedico un intero capitolo proprio alla motivazione. Credo infatti che ci sia un legame molto stretto tra lotta alla procrastinazione e motivazione, o meglio, come mi piace definirla MotivAzione [conflitto d’interessi off]

      A presto,
      Andrea.

      • Laura

        Ahahahah effettivamente meglio di così non potevo fare. Posso esprimere un dubbio a proposito di Start!? Cosa è di più rispetto alla “collezione” dei post del blog riguardanti l’argomento? Non intendo dire che hai fatto una serie di copia-incolla, ma mi chiedo (non per sfida o provocazione, è una domanda sincera) quale sia il valore aggiunto rispetto al leggere esclusivamente il blog, dato che (il blog) mi sembra molto interessante e pieno di indicazioni utili.

      • http://www.efficacemente.com Andrea

        Dai Laura… smettiamola, altrimenti sembra una “combine”! ahahah ;-)

        Personalmente credo che strumenti diversi assolvano a compiti diversi. Gli articoli del blog hanno un obiettivo preciso, lo definirei a “breve termine”: tu leggi l’articolo e se sono stato bravo a scriverlo, qualcosina dovrebbe scattarti nei meandri della mente e dovresti essere spronato ad agire.

        Il problema degli articoli del blog è che sono frammentati ed il livello di approfondimento non può essere elevato.

        Quello che ho fatto con Start! (e che intendo fare con le prossime guide a pagamento) è stato creare uno strumento a maggior valore aggiunto (caspita, se lo faccio pagare devo dare qualcosina in più rispetto agli articoli gratuiti): in Start! naturalmente sono proposte tecniche che non ho approfondito nel blog, perché, come detto, un semplice articolo non sarebbe stato sufficiente. Ma soprattutto ho proposto un percorso strutturato, insomma un percorso guidato che ti prende per mano dalla prima pagina e ti spiega passo passo come poter sconfiggere la procrastinazione.

        (Il cesto con salumi e formaggi te lo mando al solito indirizzo?!)

      • Laura

        Grazie mille per la spiegazione, ammetto che mi hai quasi convinto :) (sì perfetto, se ci vuoi aggiungere una bottiglia di olio aromatizzato non disdegno ;))

  • Maurizio

    Grande Andrea!!

    Dopo il commento ho spento il pc… e ne ho fatte subito un paio

    -Sistemare il mobiletto sopra la tv 8O
    -E lo zaino per andare in bici

    In tutto 5-6 minuti! Non ci avevo mia pensato, quando torno a casa lo consiglio a mia moglie!

    @ Laura tu stai barando… la pubblicità dura più di tre minuti! :-)
    Comunque consiglio anche questa alla mia consorte

  • http://www.vivizen.com Fabio

    Ciao Andrea,

    questo post è davvero interessante. Smettere di “pensare” e iniziare a “fare” equivale a decidere di non voler rimanere impantanato in un turbine di negatività e scegliere di voler cambiare umore. E basta davvero poco, proprio come hai efficacemente (è proprio il caso di dirlo…) descritto tu :-)

    un caro abbraccio e a presto
    fabio

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Fabio!
      si, esattamente, l’azione come la strategia definitiva per cambiare umore… ma non solo.

      A presto,
      Andrea.

  • Mohamed

    Caro Andrea,

    come ogni lunedi, o domenica sera aspetto una delle tue chicche. Beh questa volta ho messo in azione il tuo consiglio dei 3 min appena ho letto il tuo articolo. Beh l’azione che avevo programmato da ieri era quella di inviare il mio CV e scrivere una piccola motivation letter ad un polo tecnologico. 5min per la precisione.
    Ho ricevuto la risposta per un colloquio esattamente dopo 25 min.
    Non hai idea come il mio umore sia cambiato GRAZIE di cuore.

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Mohamed,
      aspetta che faccio una bella cornice attorno al tuo commento e lo metto tra i miei preferiti!

      Complimenti davvero ed in bocca al lupo. Grazie per aver condiviso la tua esperienza.

      Andrea.

      • Mohamed

        Modificato il messaggio per la privacy :D. mi spingo oltre e condivido con voi la risposta.

        3:59 PM (37 minutes ago)

        “Gentilissimo Mohamed ilMioCognome,
        sono Pinca Pallina responsabile delle risorse umane della nomeAzienda Software srl, un’azienda del polo tecnologico di … che si occupa di sviluppo di applicazioni per piattaforme mobile (principalmente iOS e Android). Le scrivo perchè ho avuto modo di leggere il suo curriuculum vitae e vorrei proporle di sostenere un colloquio presso la nostra sede. Al momento siamo alla ricerca di un programmatore da inserire nel nostro team di sviluppo, che abbia ottime conoscenze dei linguaggi di programmazione Java, C, C++ e Objective C, ottime doti comunicative e capacità di lavorare in gruppo.
        Il colloquio é previsto per Mercoledì 30 Maggio alle ore 10:30.
        Le anticipo già da ora che i nostri processi di selezione sono suddivisi in tre fasi: test di programmazione, test d’inglese, job interwiev.
        Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esiti a contattarmi.
        Resto in attesa di un suo gentile riscontro
        Distinti saluti

        Grazie mille”

      • http://www.efficacemente.com Andrea

        Beh… se sei in grado di programmare app per iPhone, un giorno o l’altro ti assumo anche io Mohamed ;-)

        Fammi sapere come è andata,
        Andrea.

  • http://www.lapersonagiusta.com/ Ilaria Cardani

    Tutto merito dei Nirvana :D :D. Complimenti Moahamed, anche il mio umore è cambiato leggendo il tuo commento :) :)

  • Mohamed

    Cara Ilaria,

    cercherò di rendere l’ascolto di questa canzone un’abitudine e sottofondo per lavare i piatti :D, visto che ci impiego un sacco di tempo.

    Diciamo che per la mia crescita personale Tu e Andrea siete i pionieri al momento … come direbbe un marinaio “la mia stella polare”.

    Grazie anche a te.

  • http://www.lapersonagiusta.com/ Ilaria Cardani

    Oh, ti ringrazio Mohamed, sei molto gentile, mi lusinghi e mi metti in imbarazzo, anche per il paragone con Andrea che offre sempre spunti importanti anche a me.
    E con il giusto equilibrio tra serietà e autoironia (quest’ultima piuttosto rara tra chi si occupa di crescita personale).
    Mi sa, comunque, che anche la signora Pinca Pallina dell’Azienda Software legge questo blog. Detto, fatto. Ti ha fissato il colloquio per dopodomani. In bocca al lupo!

  • http://www.mindcheats.net Stefano

    Tre minuti… Tipo commentare questo articolo?

    Mi ricordo di questa tecnica, mi sa che veniva sempre dal tuo sito. Bella, mi ha aiutato a fare subito i compiti più banali. Tipo rispondere alle email, cosa che una volta rimandavo più del necessario.

    Bravo Andrea! :)

  • Daniela

    Io oggi ho tentanto una tecnica simile.
    Ho fatto un elenco delle situazioni, sentimenti negativi che avevo in quel momento, e dopo ho fatto un’altro elenco di cose positive o di soluzioni relative ai fatti negativi.
    Mi sono sentita davvero meglio, e questo approccio così “pratico” lo devo anche al tuo blog.

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ottimo Daniela,
      grazie per aver condiviso la tua esperienza.

      A presto,
      Andrea.

  • Chiara

    Tu sei me! Ahaha ho iniziato a seguirti qualche mesetto fa e ora ho ripreso, questa è credo la traduzione teorica di ciò che ho effettivamente messo in atto oggi, con ottimi risultati. Forse anche spinta da un altro tuo articolo (è giusto chiamarlo così?) letto ieri sull’intervenire attivamente per cambiare la propria vita. O forse perchè mi sono svegliata di buona luna e basta. Ma credo che tutto un minimo di influenza ce l’abbia. Quindi ti ringrazio per essere così illuminante e di ispirazione, e per non farmi sentire una depressa cronica e senza speranze raccontando di situazioni in cui mi ci rivedo totalmente e che di conseguenza, se condivise da qualcuno, non devono essere così anormali! E con tutti questi elogi ti lascio un saluto, continuerò a seguirti sicuro! (:

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Chiara,
      grazie del commento. Sai che questa cosa ha sempre sorpreso anche me? Io scrivo quello che mi capita, quello che mi passa per la testa e come lo affronto e poi scopro che ci sono migliaia di lettori che vivono esattamente le mie situazioni: è confortante ;-)

      A presto,
      Andrea.

  • marina

    pensavo di essere l’unica trentenne che ancora ascolta questa musica, sai dicono che dopo i 25-26 “passi”.

    hai pienamente ragione, a volte sembra che le cose da fare siano troppo impegnative (anche lavare i piatti, per me impresa titanica), poi ti metti a farle e…

    però ammettiamolo, la colonna sonora è importante…credo che con gigi d’alessio (con tutto il rispetto per i suoi fan) il massimo sforzo che riuscirei a fare è spegnere lo stereo…

    ecco vedi? ho trovato il modo di non accendere il pc la mattina, cambio la musichetta di avvio di windows con una sua canzone…più antichemiotattico di così?!?!? ahahahaha

    (per chi non sapesse il significato di chemiotassi: http://www.treccani.it/vocabolario/chemiotattismo
    un vocabolo al giorno toglie i “cosa” di torno, eh sì la mattina sono proprio unicellulare)

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ahahah, è stato uno spasso leggere questo commento Marina!
      Non sono d’accordo solo su una cosa: nessun rispetto per i fan di Gigi D’Alessio! XD

      A presto,
      Andrea.

  • gabry

    Caro Andrea, anche io ho sempre cercato di attuare quello che dici come filosofia di vita,è vero agire ti fa sentire viva.Quando però perdi la persona più cara del mondo tutto si rimette in discussione.Ora fatico a pensare,ma la mia filosofia di vita certamente, insieme ai tuoi consigli, mi rimetteranno in moto.Grazie per i consigli

  • Evgeny

    Sto sperimentando la tecnica questi giorni mi mette parecchio di buon umore, cambia la giornata a tal punto che mi era venuta anche voglia di anda a corre stile forrest gump! Grande Andrea!

  • Rosalba

    Bravo, io uso lo stesso sistema da anni, quando devo stirare, cucinare o fare cose in cui devo concncentrarmi e stare serena. Esiste poi, la compilation relax-serenità e quella (dato che sono vecchiarella) disco anni 80 energy-controilrompimiento per fare cose che non ho voglia o non mi piacciono.
    Viva la musica.
    Complimenti per gli articoli.
    Ciao. Ro

  • luigi

    Prova ad ascoltare gli alice in chains e i pearl jeam:D

  • Patrick

    Come sempre, il migliore !! Grazie anche oggi per questa lezione.

  • Kris

    Sai cosa mi ha illuminata di quello che hai detto?
    che “provare stati d’animo negativi sia assolutamente naturale”..
    infatti spesso mi domando se il mio star male e la mia negatività, alcune volte, siano un inizio di depressione..eppure tutti nella propria vita hanno questi momenti. Ovviamente chi più chi meno, ma io credo sempre di riuscire a tirarmene fuori da sola..quindi spero sia un passo avanti nello scacciare questi stati negativi.
    Comunque, ora proverò a farlo..questi 3 minuti! =) di certo ho un mucchio di cose da mettere a posto..con la giusta colonna sonora!
    Grazie!

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Kris, mi fa piacere che quel passaggio ti sia piaciuto. Troppo spesso sento utilizzare impropriamente i termini depressione ed ansia; credo che sia opportuno riprendere in mano parole come tristezza e nervosismo, senza cedere sempre al… dramma.

      A presto,
      Andrea.

  • Michael

    Dopo aver letto questo post, sono diventato un lavapiatti provetto… non avrei mai pensato che delle piccole azioni dessero così grandi effetti!!! Grazie Andrea!!

  • gabriella

    Grande!!! dopo ore seduta sul divano, chiedo a google perchè non avessi voglia di fare un cavolo :D e sono capitata sul tuo blog! Speciale! Ho fatto partire i Nirvana e mi sono subito alzata! Via a stendere i panniiii!!! :) :) un bacio :****

  • gabriella

    e vorrei aggiungere: evviva la musica!!!! :) :) :)

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Grande Gabriella: questo post suggerisce una strategia molto semplice, ma sembra funzionare per molti lettori ;-)

  • Rocco

    Ciao Andrea e grazie.
    Grazie per questo post e soprattutto per l’energia che ci metti e che, lasciatelo dire, si sente, si sente forte e forte arriva a chi ti segue!
    Questa tecnica da te suggerita la uso da un po e devo dire che mi ritrovo perfettamente in quanto hai scritto.
    Tempo fa mi è capitato di riflettere su quanto a volte possa essere dannoso anche l’esatto contrario cioè lo strafare.
    A volte, ho imparato poi a miei spese, per ottenere buoni risultati bisogna saper attendere, non fare che, per chi poi è abituato ad essere parte attiva di quel che gli accade, come io sento di essere per me stesso, richiede più fatica che fare!
    Credo che, come hai giustamente scritto tu, il saper accettare i propri stati d’animo, senza commettere l’errore di definirli negativi o meno, faccia parte del “crescere” e possa alla fine risultare la “strategia” vincente.
    O quanto meno posso dire che questo appartiene alle mie esperienze!
    Ancora grazie e.. a Lunedì per la tua prossima!

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Rocco,
      grazie davvero per questo commento.

      In merito allo “strafare” concordo assolutamente. La tua frase mi ha fatto pensare alla mia attività di trading: nel trading capire quando è il momento di “non operare” conta quanto, se non di più, dell’operare. In generale credo che la vita sia una sinusoide, in cui ai momenti di massima produttività, devono seguire momenti di totale relax in cui ricaricare le pile.

      A presto,
      Andrea.

  • esije

    Sono troppo pigra..e x me questo è una sciagura pazzesca…non riesco mai a fare niente…starei sempre davanti alla tv..nn mi aiuta nulla, neanke i 3 min…nn mi aiuterebbero neanke 3 ore a dire la verita…:( in piu, lamia vita è monotona e noiosa..:”( non so piu cosa fare…come aiutarmi..questo mi fa quasi cadere in depressione. :( :( :(

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Esije,
      la pigrizia non è mica una malattia ereditaria: pigri si diventa ogni volta che si rinuncia a ciò che è importante fare per crogiolarsi nel piacere.
      Tutti questi limiti che ti stai imponendo (“neanche 3 ore mi aiuterebbero”), ricorda che te li stai imponendo da sola.
      Finché non ti assumi la responsabilità del tuo cambiamento, continuerai a frignare, senza cambiare poi molto.

      Ciao :-)

  • loredana

    ciao Andrea e’ che alle volte hai voglia di stare un po’ giu di morale almeno non pensi a nulla ……sempre a organizzare, fare,attivarsi , per fare cosa? mi lascio trasportare dalle emozioni della vita anche se sbaglio e non ho voglia di fare un c…o oggi e fanculo a tutti

  • Valentina

    Ciao Andrea, grazie al tuo articolo son riuscita ad equilibrare un po’ la mia parte emotiva con la realtà. Sei un grande !;D

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      :-) Mi fa piacere Valentina.

  • Alice

    ciao Andrea trovo il tuo blog fantastico, interessante e davvero ben strutturato. E’ un piacere leggerti ma ti devo chiedere un favore personale: lo so che scrivere che le tue guide sono in sconto ancora per pochi giorni può forse incrementare le vendite ma ti prego no!!!!! Lo fanno tutti!!! Se decidi di dissociarti da questa pratica e mi scrivi sta guida costa 20 euro e punto o in alternativa questa guida é in sconto ancora per qualche era giurassica io ne compro una ;) a parte scherzi, complimenti! Ali

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Alice,
      grazie del commento :-)

      Per quanto riguarda gli sconti…. vale l’era giurassica, ma non dirlo a nessuno! Scherzi a parte: questo blog parla di efficacia ed efficacia significa anche testare e verificare cosa funziona e cosa invece non funziona. Alcune pratiche di marketing online non mi piacciono e anche se funzionano, me ne “dissocio”. Altre le trovo utili. Nel caso degli sconti io generalmente faccio un periodo di lancio in cui il prezzo scontato è assicurato. Terminata la promozione modifico il prezzo in base al traffico, ai post che stanno andando meglio e altre variabili: questo sempre nell’ottica di testare, testare, testare. La dicitura “ancora per pochi giorni” mi consente di avere le mani libere: ci saranno momenti in cui troverai la guida in promozione con la dicitura “ancora per pochi giorni” e momenti in cui troverai il prezzo pieno :-)

      A presto,
      Andrea.

  • Giovanni

    Hai ragione !!! Ho già verificato questa situazione ed ho proprio notato che partendo da piccole e brevi azioni si innesca il meccanismo virtuoso che hai raccontato !!! Grazie per avermi dato la conferma che è una metodica corretta !!

  • http://Efficacemente Alessandro

    Ascolta caro Andrea, io ti ho scoperto da poco, sto attraversando un periodo di ansia e depressione piuttosto serio ma da quando ho iniziato a leggere le molte cose interessanti che scrivi qui sul tuo sito, qualcosa dentro me si è iniziatoa muovere e pain piano da queste tue perle di saggezza diciamo, anzi di buoni consigli da seguire per aiutarsi a vivere bene e meglio, voglio cercare di ripartire a piccoli passi. percheè avvolte il mio errore più grande è ed è stato proprio quello di seguire quello schema mentale diabolico del ” o tutto o niente”
    che poi finisce per diventare uno stile di vita una filosofia di vita che ti porta alla fine a non fare più niente perchè il “tutto” che hai in mente avvolte è troppo grande progetti irrealizzabili allora finisci pian piano a ridurti a non fare più “niente” e finisci in un circolo che ti porta a deprimerti giorno per giorno e a portare l’autostima sotto i tacchi. invece il concetto di fare piccole azioni, piccole cose piccoli passi, però farli non stare lì fermo solo a pensare, mettere in atto qualcosa e realizzare qualcosina è fondamentale per ricominciare. insomma nella vita le cose da seguire sono due: la politica del FARE e la politica del SORRISO.
    della politica vera e propria invece se ne può fare anche a meno, almeno io non la seguo proprio ; )
    Ciao Andrea comunque sei un Grande!!!

  • mariella

    Interessante

  • alessandra

    Ciao Andrea, volevo farti i complimenti per il tuo blog. Ha un valore aggiunto rispetto a tutti gli altri, che penso sia dettato proprio dalla tua passione e motivazione che traspare da ogni tuo articolo. Le tue tecniche sono davvero efficaci e semplici soprattutto, non ci si annoia mai di leggere ogni tuo nuovo lavoro. E’ anche merito tuo se sono riuscita a prendere la mia prima lode ad un esame fatto da poco. Sono sempre stata una brava studentessa ma da qualche anno avevo perso un pò la via, per diversi motivi. Ora mi ritrovo qui, grazie a te che mi hai fatto scattare quella molla interiore che mi ha rimesso in carreggiata :)

    • http://www.efficacemente.com Andrea

      Ciao Alessandra, questo tuo commento è il più azzeccato esempio di commento “perfetto” che vorrebbe leggere ogni blogger. Grazie, sul serio.

      A presto,
      Andrea.

  • http://Ciao barbara

    Vero ., basta quello x sentirsi bene con te stesso.ordine e chiarezza.

  • Frazo

    Bellissimo articolo che leggo dopo molto tempo dalla pubblicazione perché citato da uno più recente. La regola dei 3 minuti potrebbe essere l’inizio della rinascita per molte persone! Grazie e buon lavoro.

Iscriviti! Riceverai i nuovi post e le Pillole di Efficacia
Subito in regalo per te gli estratti delle mie Guide