EfficaceMente

Crescita Personale: esempi pratici

176.031
Iscritti
ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide

L’essenziale

Avatar di Andrea Giuliodori di Andrea Giuliodori Home » Crescita Personale 24 commenti

4 metodi pratici per concentrarsi sull’essenziale, tralasciando il superfluo.

“La semplicità è la necessità di distinguere sempre, ogni giorno, l’essenziale dal superfluo.”

Ermanno Olmi

L’efficacia è il leit-motiv di questo blog, il motivo per cui è nato ed il minimo comune denominatore dei suoi 233 articoli. Ma cosa significa veramente essere efficaci? Dopo lunghe riflessioni, la risposta che mi ha convinto maggiormente è la seguente: la capacità di concentrarsi sull’essenziale.

Più facile a dirsi che a farsi.

Ciò che rende dannatamente complicato concentrarsi sulle cose veramente importanti è la nostra incapacità cronica di lasciarci alle spalle ciò che importante non è:

Ecco allora 4 consigli pratici per imparare a lasciarci alle spalle ciò che è superfluo, per concentrarci sull’essenziale:

  1. Non puoi fare tutto ciò che vuoi. Per quanto tu possa sforzarti, non avrai mai sufficiente tempo e forza di volontà per fare tutto ciò che desideri. La nostra vita è fatta di limiti: prima imparerai a considerare i limiti tuoi amici e più rapidamente raggiungerai il tuo ideale di successo. Solo diventando consapevoli che nella nostra vita non c’è spazio per tutto, iniziamo a concentrarci su ciò che è essenziale.
  2. Il focus è indispensabile nei momenti di fallimento. Se il focus è importante per raggiungere il successo, diventa indispensabile per farci uscire da un periodo di fallimenti. Quando tutto sembra andare storto, le nostre risorse in termini di motivazione, autostima, soldi, etc. sono generalmente ai loro minimi storici; in questi frangenti, saper concentrare le poche risorse a nostra disposizione su ciò che è essenziale è l’unica chiave di svolta.
  3. Ciò a cui rinunci vale molto meno di ciò che puoi ottenere. Concentrarti sull’essenziale, sulle azioni e gli obiettivi che contano veramente, ti permette di ottenere risultati di gran lunga superiori alle rinunce che ti vengono richieste. Tutti noi riusciamo a percepire questa verità, ma di fronte alle prime difficoltà ce ne dimentichiamo velocemente. Ma i risultati che contano, i traguardi veramente importanti, non vengono raggiunti in un battito di ciglia: come il buon vino, necessitano di tempo e cure per maturare.
  4. Non perderai mai nulla di veramente importante. A volte, ciò che ci frena dal rinunciare a qualcosa è il timore che possa essere importante e che non ne dovremmo fare a meno. In realtà, solo quando vi rinunciamo, ci rendiamo conto di quanto fosse superfluo. Inoltre, se stiamo lasciando andare qualcosa di veramente importante, in un modo o nell’altro questo qualcosa (o qualcuno) torna sempre a presentarsi di fronte alla nostra porta. Se invece importante non lo era, presto ce ne dimenticheremo.

E tu? A cosa potresti rinunciare? Cosa c’è di superfluo nella tua vita che sta rallentando la tua corsa verso i tuo traguardi più ambiziosi?

Foto di »grahamblackall

Problemi con gli Esami?

Iscriviti alla Newsletter e scarica gli estratti delle mie Guide

Iscriviti alla newsletter di EfficaceMente! Potrai scaricare a gratise gli estratti delle mie Guide. In esclusiva per te, anche le Pillole di Efficacia: strategie rapide di Crescita Personale.

VOGLIO ISCRIVERMI 》
Già 176031 iscritti
Sarai dei nostri?

24 Commenti. Lascia un Commento!

  1. Avatar di ruben

    ruben

    ha detto:

    Bravo Andrea..

    Condivido a pieno, sono consigli molto utili che spesso la maggior parte della gente non prende nemmeno in considerazione senza rendersi conto che sono effettivamente delle regole essenziali se si vuole raggiungere i propri obiettivi!

    Ruben

    Rispondi
  2. Avatar di Angela

    Angela

    ha detto:

    Ciao, bellissimo post come sempre, è da un pò che ti seguo.

    Riflettevo sulla frase “Ciò a cui rinunci vale molto meno di ciò che puoi ottenere”, e sono ricaduta nella mia crisi esistenziale… è un periodo che rifletto su cosa potrei rinunciare o meno, ma quando la scelta cade tra il lavoro dei tuoi sogni e l’amore della tua vita (che dura anche da un bel pò e con il quale avrei già fatto un progetto di vita) entro in crisi: a quale dei due rinunciare per ottenere l’altro? Quello a cui rinuncio vale meno di quello che potrei ottenere? Purtroppo sono così assillata da questo problema che non riesco più ad applicarmi seriamente in quello che faccio, sono pensierosa e cambio idea ogni giorno nella speranza di trovare una risposta…

    Ti faccio comunque i miei complimenti per il blog, mi ha aiutato molto in un periodo della mia vita in cui mi sentivo demoralizzata e giù di corda.

    Rispondi
  3. Avatar di Alessandro

    Alessandro

    ha detto:

    “Non puoi fare tutto ciò che vuoi”
    Me lo devo tatuare perché ogni giorno ci casco!

    Bella riflessione questo post, grazie

    AleB

    Rispondi
  4. Avatar di Alessandro Cosimetti

    Il primo punto è quello che preferisco in particolar modo. Ciò significa essere più aperti alle collaborazioni. In questo modo potremo delegare altri per portare avanti attività che ci porterebbero via troppo tempo.

    Rispondi
  5. Avatar di Ilaria Cardani
    Ilaria Cardani ha detto:

    Una volta ho sentito una frase che mi ha “colpito al cuore”: “Il problema di molte persone è che danno importanza alle cose che non sono importanti e non danno importanza alle cose davvero importanti.” Davvero: quante volte perdiamo un sacco di tempo e di energia dietro a magnifiche stupidate e non ci occupiamo di cose realmente essenziali, quelle che possono determinare la nostra felicità e quella di chi ci sta intorno? Pensate mai a quanto tempo e intelligenza si perde in schiocchi litigi o dispute di terza categoria? Per ottenere che cosa? Qual è il risultato che si merita tanto investimento da parte nostra? Oppure: avete mai considerato quanti sforzi facciamo nel compiacere i desideri che – supponiamo – gli altri hanno relativamente a noi e non ci impegnamo per nulla a capire che cosa piace e interessa fare a noi in prima persona? Nel lavoro con i miei clienti che desiderano attrarre la persona giusta per loro mi rendo conto che in molti si danno da fare spasmodicamente nel soddisfare le esigenze altrui nel tentativo di “piacere” a tutti i costi e di ricevere amore. Cosi’ facendo perdono il focus su se stessi e su quello che è davvero essenziale: avere cura di sé, della propria autostima e della propria capacità di darsi amore in modo autonomo e indipendente.

    Rispondi
  6. Mostra altri commenti

Lascia un Commento!

ISCRIVIMI 》
Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli
In regalo per te gli estratti delle mie Guide