%
10 min

Conoscere con precisione dove ti collochi, tra i diversi livelli di conoscenza inglese, è necessario, oltre che espressamente richiesto in ambienti di lavoro o all’Università.

livelli-certificazioni-inglese

Ma cosa si intende per livelli di inglese? Perché è importante capire bene il proprio e inserirlo nel curriculum? E quali conoscenze sono necessarie per ottenere una certificazione riconosciuta?

In questa guida completa ai livelli di certificazione della lingua inglese, risponderemo a queste e a molte altre domande, aiutandoti a capire perché è bene conoscere l’inglese in maniera fluente e come prepararti al meglio agli esami di certificazione.

Livelli di conoscenza inglese: tutto ciò che devi sapere

Se sei uno studente o sei già entrato a far parte del mondo del lavoro, imparare l’inglese non è solo opportuno, ma indispensabile se vuoi fare progressi nella tua carriera.

Oggi, infatti, indicare nel proprio curriculum di conoscere bene l’inglese” non è sufficiente.

Per riuscire ad avere realmente una chance nel mondo del lavoro e nel mondo accademico, è necessario fare riferimento ai gradi di certificazione della lingua inglese stabiliti dal Quadro Comune Europeo.

Ma a cosa servono questi livelli di Inglese? Sostanzialmente, sono necessari a valutare oggettivamente le tue competenze linguistiche relative agli ambiti di:

  • Scrittura
  • Ascolto
  • Lettura
  • Dialogo
  • Espressione orale.

Possedere una Certificazione Cambridge o Certificazione IELTS, solo per citarne due delle tante esistenti, è sicuramente una marcia in più per inserirsi facilmente in realtà dove l’inglese viene utilizzato ogni giorno.

Ma cerchiamo di capirne di più sui diversi livelli di competenza dell’inglese esistenti e su come puoi fare per ottenere una certificazione.

Che cos’è il CEFR, lo standard europeo delle certificazioni

Il Common European Framework of Reference for Language (CEFR) o Quadro Comune di Riferimento Europeo per la conoscenza (QCER) è uno strumento molto importante per certificare i livelli di conoscenze delle diverse lingue europee, non solo l’inglese quindi.

Si tratta, dunque, di una sorta di tabella a cui solitamente si fa riferimento per valutare il proprio livello di conoscenza di una lingua straniera. Questo standard europeo, utilizzato sin dal 2001, sostanzialmente ha lo scopo di:

  • Stabilire parametri oggettivi per valutare le capacità linguistiche di un parlante di lingua straniera;
  • Garantire una certificazione internazionalmente riconosciuta del proprio livello di lingua;
  • Fornire un passaporto linguistico che faciliti la mobilità internazionale in ambito accademico e professionale.

Il quadro di riferimento per la conoscenza QCER divide i parlanti in tre macro livelli di conoscenza, da quello base a quello più avanzato, ciascuno dei quali si suddivide a sua volta in due ulteriori sottolivelli con difficoltà via via crescenti. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Tutti i livelli di certificazione

Se hai deciso di iscriverti ad un corso di inglese online, la prima cosa da fare è conoscere quali sono i livelli di conoscenza della lingua inglese e cosa implica possedere una conoscenza della lingua pari a un livello C2 piuttosto che a un B1.

Si tratta di un aspetto molto importante quando, ad esempio, stai valutando di iscriverti o meno a un corso, perché il livello di lingua può incidere molto sul costo totale del corso.

Come abbiamo già visto, il quadro comune di riferimento per la conoscenza (QCER) include complessivamente sei livelli:

  1. A1
  2. A2
  3. B1
  4. B2
  5. C1
  6.  C2.

Il livello A1 di inglese è il più basso, mentre il livello C2 di inglese – il più alto – corrisponde a un livello da madrelingua.

Per valutare l’appartenenza a uno o all’altro livello, vengono esaminate la comprensione scritta e orale della lingua, nonché la produzione scritta e orale, ovvero la capacità di comprendere, parlare e scrivere in inglese.

Nei prossimi paragrafi ti illustreremo le caratteristiche di ogni livello.

A1

Il livello A1 è il livello base della lingua inglese che definisce un “utente elementare” secondo il riferimento per la conoscenza CEFR. Si tratta, in sostanza, del livello che ciascuno di noi possiede quando inizia ad imparare una nuova lingua.

A questo livello di inglese si è in grado di:

  • Comprendere e utilizzare espressioni familiari, frasi semplici e un vocabolario limitato per soddisfare bisogni ed esigenze comunicative concrete;
  • Interagire in modo elementare con interlocutori che parlano lentamente;
  • Presentare se stessi e gli altri, fare domande e rispondere utilizzando aggettivi, verbi e forme grammaticali basilari;
  • Scrivere testi semplici, come moduli personali, email o un messaggio;
  • Intendere il significato di frasi e parole semplici di uso comune lette su annunci, giornali, cataloghi di prodotti ecc…

In pratica chi possiede questo livello è in grado di comunicare in maniera molto semplice ed elementare, utilizzando frasi e vocaboli del linguaggio comune quotidiano.

A2

Il livello A2 di inglese è una sorta di livello pre-intermediate. Ci si trova sempre a un livello di costruzione della conoscenza di base di una lingua dove l’utilizzo pratico che si può fare è ancora piuttosto limitato, ma sufficiente a comprendere e comunicare informazioni di base.

Una persona che si trova al livello A2 può:

  • Comprendere parole, frasi ed espressioni usate frequentemente e legate ad ambiti rilevanti (informazioni personali, lavoro, geografia di un luogo, shopping ecc…)
  • Comunicare durante conversazioni semplici che richiedono un veloce interscambio e un vocabolario limitato;
  • Descrivere con termini semplici l’ambiente circostante e alcuni aspetti della sua vita;
  • Esprimere verbalmente bisogni immediati;
  • Leggere e scrivere testi brevi e semplici che utilizzano strutture grammaticali base.

Con questo livello linguistico, ad esempio, viaggiare in un paese di lingua anglofona può essere complicato, ma non del tutto impossibile. Chi padroneggia questo livello, infatti, può riuscire comunque a farsi capire, a chiedere informazioni o a ordinare da mangiare.

B1

Al livello b1 di inglese si comincia ad acquisire maggiore indipendenza nella lingua. Si possono fare ancora errori di grammatica e sintassi, e il vocabolario utilizzato è ancora abbastanza circoscritto, tuttavia a questo livello è già possibile comunicare su argomenti facili e accessibili.

Riguardo alle competenze, un parlante che raggiunge il B1 sa:

  • Comprendere i punti essenziali di un discorso, ancor più se riguarda temi noti relativi alla famiglia o alla vita quotidiana;
  • Gestire con disinvoltura situazioni che possono verificarsi mentre si viaggia in un paese straniero;
  • Esprimersi chiaramente e con facilità, raccontando avvenimenti, esperienze personali, opinioni o progetti;
  • Comprendere bene testi che trattano argomenti anche generici;
  • Scrivere in maniera semplice, formulando discorsi su temi di attualità o esprimendo chiaramente esperienze personali.

Non conoscere almeno questo livello di inglese può costituire un grosso problema, soprattutto se vuoi accedere a posizioni lavorative nell’ambito della ristorazione o dell’accoglienza, in cui è indispensabile conoscere e parlare una lingua internazionale.

B2

Il livello b2 di inglese è un po’ il punto di svolta tra una conoscenza della lingua elementare e una conoscenza in cui si ha già piena padronanza e autonomia linguistica.

Questo è il livello di chi parla correttamente l’inglese, di chi è in grado di interagire senza sforzi con parlanti nativi. Una capacità che ti agevolerà soprattutto nella vita lavorativa di tutti i giorni.

Dunque, chi raggiunge il B2 è in grado di:

  • Comprendere conversazioni tecniche e di un certo grado di complessità;
  • Interagire con più spontaneità e sicurezza;
  • Comunicare su diversi temi, esprimere le proprie opinioni e bisogni con una certa padronanza della lingua;
  • Cogliere immediatamente il significato dei testi che si leggono, anche se utilizzano un linguaggio specifico;
  • Produrre testi di una certa complessità, contenenti varie informazioni e punti di vista.

Anche se la padronanza delle espressioni idiomatiche, dei vocaboli e della grammatica non è ancora del tutto completa, una persona in possesso di questo livello di conoscenza della lingua non avrà troppe difficoltà a parlare e scrivere in inglese.

C1

livelli-inglese

Con il livello C1 di inglese, si è già nella fase avanzata della conoscenza della lingua. Si tratta, infatti, dello step di avvicinamento a una conoscenza perfetta, equiparabile a quella di un madrelingua.

Chi possiede questo livello è già un utente esperto di inglese, cioè in grado di:

  • Comprendere programmi tv, film e conversazioni complesse anche su argomenti che esulano la propria competenza;
  • Dialogare spontaneamente e in maniera fluida, padroneggiando il vocabolario senza troppa difficoltà sia nella vita sociale sia in quella professionale;
  • Esprimersi con chiarezza e dettagliatamente anche su temi difficili;
  • Leggere senza problemi libri e manuali in inglese e capire testi lunghi e complessi, comprendendo anche cosa non viene detto implicitamente;
  • Scrivere un testo in maniera strutturata e dettagliata, modificando anche lo stile di scrittura in base a chi leggerà.

A questo livello, insomma, le competenze linguistiche sono tali da consentire di gestire relazioni personali e lavorative in maniera autonoma e indipendente, dal punto di vista verbale.

È un livello questo che viene richiesto per molti lavori, soprattutto quelli in cui ci si trova a dover confrontarsi quotidianamente con un team internazionale.

C2

Il livello C2 di inglese è quello raggiunto praticamente dagli anglofoni stessi, oppure dai bilingue o da chi abbia vissuto a lungo in un paese straniero di lingua inglese.

Si tratta, in buona sostanza, del grado massimo di conoscenza di una lingua, sia a livello espressivo che cognitivo. In pratica, un parlante con questo livello è capace di:

  • Comprendere senza alcuno sforzo tutto quello che sente in tv o dal vivo;
  • Dialogare con interlocutori madrelingua ed esprimersi in maniera fluida e naturale, anche aggiungendo sfumature a un discorso;
  • Scrivere in modo chiaro, scorrevole e dettagliato, e riuscire a comprendere ed elaborare ogni forma di scrittura, anche complessa.

A questo livello, quindi, si è praticamente in grado di utilizzare la lingua inglese indifferentemente alternandola con l’italiano senza alcun problema.

Se ti trovi a questo livello di inglese, è consigliato sostenere un test come il Cambridge, uno dei pochi esami che può attestare il possesso di tale grado di conoscenza della lingua.

Tuttavia, il Cambridge non è l’unico test di inglese che puoi sostenere per certificare la tua padronanza dell’inglese. Vediamo nel prossimo paragrafo quali sono gli altri test possibili e come funzionano.

I test che certificano la conoscenza del tuo inglese

test-conoscenza-inglese

Se ancora non lo hai fatto, il nostro consiglio è di concentrare tutti i tuoi sforzi nel migliorare il tuo livello di inglese frequentando un corso che ti rilasci una certificazione che attesti ufficialmente il livello di lingua che hai raggiunto.

Attualmente, le certificazioni più popolari per attestare la propria preparazione nella lingua inglese sono gli esami:

  • Cambridge
  • TOEFL
  • IELTS

Per aiutarti a scegliere la più adatta alle tue esigenze, vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche di queste tre certificazioni.

Cambridge

Gli esami Cambridge servono a valutare qual è il tuo livello di inglese in base al Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue, e ti rilasciano una qualifica riconosciuta a livello internazionale e spendibile sia in ambito lavorativo che accademico.

Le certificazioni abbracciano diversi livelli di conoscenza della lingua, da quello principiante a quello avanzato, attestante le competenze dello studente in ambito di lettura, scrittura, ascolto e dialogo. I livelli previsti sono:

  1. KET Key English Test (A2);
  2. PET Preliminary English Test (B1);
  3. FCE First Certificate in English (B2);
  4. CAE Certificate of Advanced English (C1);
  5. CPE Certificate of Proficiency in English (C2).

I test hanno una valutazione da 0 a 100 e in base al punteggio che si ottiene verrà assegnata una lettera da A a E, per indicare il livello di inglese. Fino alla lettera C l’esame si intende superato.

Queste certificazioni non sono soggette a scadenza e sono sempre più riconosciute a livello mondiale, ad eccezione per gli Stati Uniti che non sempre accettano certificazioni di Inglese britannico.

IELTS

Lo IELTS, ovvero International English Language Testing System, si rivolge a chi intende certificare il proprio livello di inglese, per poter accedere ad un’università o per lavorare dove l’inglese viene utilizzato come lingua ufficiale e dove la sua conoscenza è espressamente richiesta.

Questa certificazione si divide in:

  1. IELTS Academic (richiesto soprattutto da università e istituzioni scolastiche);
  2. IELTS General Training (per il mondo del lavoro).

Queste due varianti della certificazione condividono le parti di esame relative all’ascolto e alla conversazione, mentre si differenziano nelle parti di lettura e scrittura, che sono più tarate sugli obiettivi specifici di ciascuna finalità.

La scala di valutazione per ciascuna parte dell’esame va da 9 (Utente esperto) a 1 (Non utente). Il punteggio finale viene stabilito tramite la media dei voti ricevuti nelle quattro prove.

L’attestato viene rilasciato a prescindere dal punteggio raggiunto, quindi non c’è possibilità di essere bocciati. Inoltre, la certificazione non ha scadenza.

TOEFL

Il TOEFL o Test Of English as a Foreign Language è un test volto a misurare le capacità di usare e comprendere la lingua inglese e si rivolge, soprattutto, a studenti che necessitano di una certificazione per poter accedere a corsi di studio in università americane, canadesi o australiane.

Esistono tre diverse tipologie del test TOEFL:

  1. PBT (Paper Based Test)
  2. CBT (Computer Based Test)
  3. IBT (Internet Based Test).

La struttura del test consente di verificare il proprio livello di inglese mediante la valutazione delle competenze di ognuno in materia di lettura, ascolto, conversazione e scrittura.

Il certificato finale – che ha validità per due anni – viene rilasciato soltanto in caso di esito positivo della prova. Il punteggio va da 0 a 30 punti per ogni parte, con un punteggio massimo raggiungibile di 120 punti.

Come prepararsi alle certificazioni con Yes! Inglese

Possedere una certificazione linguistica che attesti il tuo livello di inglese è fondamentale per permetterti di essere ammesso ad un’università straniera, ad un master oppure per candidarti ad una posizione di lavoro prestigiosa.

In questo articolo ti abbiamo spiegato quali sono i diversi livelli di conoscenza dell’inglese e quali sono le più importanti certificazioni linguistiche internazionali da possedere.

Tutte, nessuna esclusa, richiedono una preparazione approfondita e adeguata per poter essere superate con il migliore risultato possibile.

Se hai bisogno di metterti alla prova prima di cominciare a preparare il tuo esame per la certificazione, il primo passo che devi fare è capire però da che livello parti.

Come? Attraverso il Test di YES! Inglese!

YES! Inglese è una partnership nata nel 2015 tra EfficaceMente e Fluentify per portare sul mercato italiano il miglior corso online di inglese.

In linea con questa missione, nel 2020 abbiamo realizzato insieme a un teacher di fama internazionale (Christian Saunders) quattro nuovi percorsi per altrettanti livelli di conoscenza della lingua:

  • YES! Inglese Elementary.
  • YES! Inglese Pre-intermediate.
  • YES! Inglese Intermediate.
  • YES! Inglese Upper-intermediate.

Ogni livello include:

  • 100+ lezioni di lingua tenute dal vulcanico Christian.
  • 7 lezioni di meta-learning (tenute dal sottoscritto).
  • 5 sessioni 1-to-1 con i tutor madrelingua Fluentify.
  • Accesso a vita alla Nuova Piattaforma e alle app di YES! Inglese (disponibili per Android e iOS).

I linguisti specializzati di YES! Inglese hanno elaborato un test gratuito in grado di fornirti una visione chiara e precisa del tuo grado di conoscenza della lingua.

In base al punteggio che otterrai, potrai capire quale dei Corsi di Yes! Inglese è più adatto alla tua preparazione e, naturalmente, agli obiettivi di apprendimento che vuoi raggiungere.

Le lezioni online e le sessioni individuali con i tutors madrelingua ti aiuteranno molto a rafforzare listening, reading, writing e speaking in vista dell’esame.

Porta il tuo inglese scritto e parlato al livello successivo.

Clicca sul bottone di seguito, fai il Test e metti alla prova il tuo inglese in soli 10 minuti ?

INIZIA IL TEST 》

 

Commenta

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante