Buon lunedì e buon 2022.

Vorrei iniziare questa prima newsletter dell’anno di EfficaceMente con una poesia

Lo so, un “fottuto ingegnere”, appassionato di crescita personale, che ti dedica una poesia per iniziare l’anno con il giusto sprint, beh, può sembrare una cosa un po’ stramba!

Ma questa poesia di Franco Arminio in realtà è molto vicina a temi a noi cari…

Te la condivido:

GIURARE

“Da bambini si giurava spesso.
Giurare era un verbo molto presente.

Oggi certe parole sono cadute in disuso.

Forse dobbiamo riprendere a giurare, almeno con noi stessi.

Giuro di non mangiare più carne, per esempio.
Giuro di camminare tutti i giorni.
Giuro di non consentire a nessuno di parlare male di un mio amico.
Giuro di essere attento al dolore degli altri.
Giuro di passare il resto della mia vita senza concedere troppo tempo alla paura della morte.
Giuro di portare fuori di me tutta la tenerezza che ho nascosto in questi anni, i sorrisi che ho trattenuto, i canti che non ho cantato.

Giuro di essere fedele alla gioia, anche quando non c’è.”

La cura dello sguardo – Franco Arminio.

Tu cosa vuoi giurare a te stesso in questa alba del nuovo anno?

Un abbraccio e buona settimana,

Andrea Giuliodori.

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante