1 min

Ciao, buon lunedì.

Nella newsletter di questa settimana vorrei condividere con te un messaggio di Severino Cirillo, uno dei nuovi autori di EfficaceMente.

Leggendolo capirai perché ho deciso di collaborare con Severino ;-)

Passo la parola a Seve…

Ieri notte sono stato in ospedale.

Il mio cuore, mentre giocavo a calcio, nell’ordine ha fatto:

  • Stop.
  • No, adesso riparto a duecento all’ora.
  • Ora rallento fino a 30 battiti.
  • Ok, torno stabile.

È stata un’esperienza formativa.

Mi sono reso conto, se mai ce ne fosse bisogno, che siamo fragili come delle piume.

La nostra vita è un soffio leggero che dura per il tempo della nostra inerzia e poi si spegne.

Non sappiamo quanto sia lungo e forte questo soffio, ma come sull’altalena, possiamo giocare a spingere per vedere come si sta ad andare più in alto.

Il nostro tempo però è davvero limitato, facciamone buon uso.

Se devi dire qualcosa a qualcuno, fallo ora.
Se devi fare qualcosa, falla ora.
Se devi ritrovare delle persone, fallo ora.
Se devi lasciar andare qualcosa, fallo ora.
Se vuoi vivere, fallo ora.

Per favore.

Prima di salutarti, vorrei condividere con te una foto che mi ha regalato un mio amico. È la foto in cima a questo post.

Lui adesso sta attraversando la Cina su un treno di 22 ore, sta vivendo il suo sogno, molto meglio di come lo stia facendo io… forse :)

Viviamo così, con le camicie sporche di vino, il doppio mento, occhiali da sole da pirla bianchi sugli occhi e guidando per 2.000 km per incontrare pochi amici sotto i 35 gradi delle autostrade del mondo.

Non lasciamo scorrere la vita invano.

VIVIAMO. ORA.

Severino Cirillo.

Che dici, seguiamo il consiglio di Severino? ;-)

Buona settimana, ci leggiamo lunedì prossimo.

Andrea Giuliodori.

 

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante