1 min

Buon lunedì, pronti per un nuovo appuntamento della newsletter settimanale di EfficaceMente.

L’altro giorno stavo leggendo questo libro e ad un certo punto l’autore fa una digressione molto interessante sull’etimologia della parola inglese “now” (che possiamo tradurre con “adesso“, “ora“, il “momento presente“).

In pratica “now” deriverebbe dall’espressione latina “novus homo” (o anche, “homo novus“).

Nell’antica Roma l’homo novus era colui che grazie al proprio impegno e alla propria dedizione, per primo nella propria famiglia, era riuscito a raggiungere un’importante carica nella Repubblica Romana (Console, Senatore, Pretore, etc.).

Cicerone, Sallustio e Catone il Censore sono solo alcuni dei più noti esempi di homines novi.

Ora, non so se anche tu hai odiato questi homines novi quando al Liceo ci costringevano a farne le traduzioni 😅…

…fatto sta che mi sono innamorato dell’etimologia della parola “now” e del suo significato più profondo:

Ora, adesso, in questo momento presente, abbiamo l’opportunità di ricominciare, di impegnarci con dedizione per diventare homines e feminae novi.

Ogni istante della nostra vita possiamo scegliere di intraprendere una nuova traiettoria, di dire:

“Ora basta…”
“Mai più…”
“Io scelgo di…”
“Ti perdono…”
“Ho sbagliato…”
“Ricominciamo…”

…e questo attimo ha il potere di plasmare tutti gli attimi che seguiranno.

Qualsiasi cosa tu abbia dovuto affrontare nella tua vita.
Qualsiasi ingiustizia.
Qualsiasi dolore.

…l’alba di un nuovo giorno ci ricorda che le ombre della notte non possono nulla di fronte al potere del sole che risorge.

È arrivato il momento di far risorgere quella luce dentro di noi. Now. Adesso.

Registrati gratis per continuare a leggere. Iscrivendoti riceverai anche l’esclusiva newsletter del lunedì di EfficaceMente

Altri lettori trovano interessante